Tecnologie per un alunno ipovedente nella scuola dell’obbligo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 Il soggetto ipovedente presenta quindi un livello di capacità visiva insufficiente per svolgere attività quotidiane, lavorative o di svago che sono abituali per individui della medesima età, sesso e stato socio- culturale. L’ ipovisione è una condizione che colpisce più di una persona su 100 nella popolazione dei paesi industrializzati. Si è valutato che in Europa esistano 11 milioni di ipovedenti in aggiunta ad un milione di non vedenti. Tra le cause dell’ipovisone oggi: o la degenerazione maculare o la miopia degenerativa o la retinopatia diabetica o le cheratopatie o il glaucoma o le coroiditi o la retinopatia pigmentosa Il 60-80% della popolazione ipovedente può essere aiutato mediante ausili visivi: ciò significa che in Europa potrebbero trarne giovamento 6,6-8,8 milioni di persone. a Va rivoluzionato il vecchio adagio che dice "Abbiate cura dei vostri occhi, non affaticateli". Oggi dovremmo invece trasformare in "Abbiate cura dei vostri occhi, usateli!". La filosofia che promuove l’uso ottimale

Anteprima della Tesi di Vincenzo Gullotta

Anteprima della tesi: Tecnologie per un alunno ipovedente nella scuola dell’obbligo, Pagina 2

Tesi di Specializzazione/Perfezionamento

Autore: Vincenzo Gullotta Contatta »

Composta da 80 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7010 click dal 14/09/2007.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.