Lo stato delle Intranet nella Pubblica Amministrazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Amministrazioni ha sistemi per la gestione dei fornitori e circa il 52% per la gestione di gare e concorsi, mentre l’84% possiede sistemi per la gestione dei pagamenti (Cnipa). Nell’area del personale, oltre al trattamento economico, è molto diffuso il software per la gestione amministrativa (presenze/assenze), meno quello per la gestione giuridica e per le altre funzioni di governo delle risorse umane (ad esempio: valutazione). Ormai molto diffusi sono i sistemi di protocollo informatico, in alcuni casi integrato con le procedure di gestione documentale e di workflow management. Per quanto riguarda le modalità di informatizzazione, molte Amministrazioni ricorrono a piattaforme di tipo ERP ed è in crescita la tendenza ad avvalersi di servizi in modalità ASP. L’analisi del parco applicativo presente presso gli enti della PA locale (Assinform) evidenzia una situazione abbastanza articolata e diversificata per tipologia di Enti, anche in considerazione delle differenze esistenti in termini di funzioni svolte. In generale anche per la PA locale, le aree applicative maggiormente coperte sono quelle legate alle funzioni amministrative/contabili ovvero contabilità, paghe e stipendi, rilevazione presenze. Meno diffuse, invece, risultano le cosiddette applicazioni verticali, ossia quelle legate all’attività specifica dell’Ente. Da rilevare, inoltre, come il protocollo informatico risulti ancora poco diffuso. Nei Comuni la contabilità economico-finanziaria è coperta nella quasi totalità dei casi, dato sostanzialmente omogeneo in tutte le classi di ampiezza dei Comuni, mentre la contabilità economico-patrimoniale è presente nel 75% circa dei Comuni. Le applicazioni maggiormente diffuse sono l’anagrafe, il protocollo informatico e i tributi. Nei Comuni di minori dimensioni, in particolare quelli con meno di 1.000 abitanti, si riscontra, a fronte di una buona dotazione relativa ad applicazioni utili alla gestione amministrativa dell’ente, una bassa informatizzazione di altre aree applicative. Questo denota una mancanza di percezione degli effettivi vantaggi che una maggiore dotazione applicativa porterebbe in termini di efficienza dell’organizzazione che, unita ad una scarsa cultura informatica di questi enti, diviene anche uno dei principali vincoli agli investimenti in ICT. Le Province, in generale, mostrano mediamente un grado di informatizzazione più evoluto rispetto agli altri enti. La copertura della contabilità economico-finanziaria, infatti, raggiunge il 100%, così come l’amministrazione del personale, mentre la rilevazione presenze raggiunge circa il 90%. Le applicazioni verticali maggiormente diffuse sono il protocollo informatico e la gestione delibere. Un’osservazione particolare va fatta per la copertura della gestione delle risorse umane (ovvero una gestione intesa in senso 17

Anteprima della Tesi di Jessica Sartori

Anteprima della tesi: Lo stato delle Intranet nella Pubblica Amministrazione, Pagina 15

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Jessica Sartori Contatta »

Composta da 455 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2527 click dal 26/01/2007.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.