Simboli religiosi: esposizione del crocifisso alla luce della recente giurisprudenza

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3 Introduzione In passato non avrei mai immaginato di dover affrontare un argomento così arduo e delicato da ricomprendere in sé i valori della laicità, della tolleranza, del rispetto; valori cardini del principio di libertà religiosa, le cui restrizioni ed estensioni costituiscono vera e propria problematica dei giorni nostri. Affrontando la questione (piuttosto dibattuta non solo nel diritto ecclesiastico) relativa alla presenza dei simboli religiosi e in particolare del crocifisso nei luoghi pubblici, ho ritenuto opportuno evidenziare dapprima l’assetto attuale dei rapporti fra Stato e Chiesa, ripercorrendo le tappe di tale evoluzione, considerato come tale materia sia il riflesso fedele della società, dei suoi cambiamenti e della maturazione culturale e civile, delle istituzioni e dei cittadini. Forse proprio l’ampiezza e la complessità della questione spiega l’atteggiamento di gran parte dell’opinione pubblica che spesso ritiene del tutto inadeguate le soluzioni giuridiche apprestate dal legislatore, così come le decisioni prese dai giudici chiamati a dirimere episodi di contestazione o obiezione di coscienza ai simboli religiosi. Non è difficile ipotizzare che la questione tornerà ad essere sollevata nei

Anteprima della Tesi di Vito Maria Torchia

Anteprima della tesi: Simboli religiosi: esposizione del crocifisso alla luce della recente giurisprudenza, Pagina 1

Laurea liv.I

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Vito Maria Torchia Contatta »

Composta da 76 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5334 click dal 26/01/2007.

 

Consultata integralmente 26 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.