Le agenzie amministrative europee e nazionali: un fenomeno di strumentalità nell'organizzazione dei pubblici poteri

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 Invece di procedere a riformare ulteriormente i ministeri, difatti, sono state create ex novo delle strutture che fossero maggiormente idonee alla realizzazione di certi obiettivi. Tra di esse comparirono in maniera massiccia le agenzie amministrative. Tuttavia tale sistema non fu applicato rigidamente, cosa la quale sarebbe stata incompatibile con la stessa natura delle amministrazioni di scopo. Al contrario il giudizio di adeguatezza dello strumento scelto di volta in volta (agenzia o altro corpo amministrativo) viene periodicamente rinnovato, essendo l’amministrazione inglese ogni lustro obbligata a revisionare tout court il sistema e a decidere dell’assegnazione delle competenze tra le varie entità utilizzate ai fini della prestazione dei pubblici servizi, e cioè essenzialmente dipartimenti agenzie e società in mano pubblica. In tale modo la revisione periodica decide, considerata l’attività svolta da un particolare strumento per un quinquennio, quale sia il modello, allo stato del sistema, più idoneo a occuparsene fino alla successiva verifica. Vista in questo suo costante processo di revisione la riforma inglese è chiaramente ispirata al superamento della vecchia caratterizzazione ‘funzionale’ e strutturale degli organi esecutivi. Ex adverso ad oggi il momento organizzativo e la stessa esistenza dei singoli corpi amministrativi sono dati secondari e strumentali rispetto ai compiti da svolgere. Si è così attuato un processo di ‘svecchiamento’ delle istituzioni che volge alla progressiva perdita d’importanza, nella attuazione dei compiti pubblici, della forma a favore della sostanza 12 . 12 Notevole, in proposito, è il modo in cui viene talora sintetizzata la ratio della prima parte della riforma inglese. Tale sintesi ha acquisito natura di vero slogan, il quale ha avuto tale fortuna da riecheggiare anche in tanti altri dibattiti nazionali (compreso quello italiano). Si tratta delle famose ‘3Es’ cioè “economy, efficiency, and effectiveness”.

Anteprima della Tesi di Mauro Barresi

Anteprima della tesi: Le agenzie amministrative europee e nazionali: un fenomeno di strumentalità nell'organizzazione dei pubblici poteri, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Mauro Barresi Contatta »

Composta da 146 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2224 click dal 30/01/2007.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.