La formula cooperativa d'impresa in Spagna e in Italia: un'analisi comparata

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 Capitolo 1 Il movimento cooperativo spagnolo: numeri e caratteri tipici Sommario: 1. Introduzione. 2. Principali grandezze economiche. 2.1 Numero di imprese e di lavoratori. 2.2 Valore della produzione, valore aggiunto, remunerazione dei salariati ed excedente bruto de explotación. 2.3 Distribuzione settoriale del Valore Aggiunto Netto. 2.4 Distribuzione regionale del Valore Aggiunto Netto. 3. Conti economici. 4. Tratti più significativi del settore. 5. Cooperativa Sociale: una forma di impresa in espansione. 6. Il movimento cooperativo spagnolo: conclusioni. 7. La cooperazione in Spagna all’interno dell’Europa e a confronto con la cooperazione in Italia. 1. Introduzione Per addentrarsi nell’analisi del movimento cooperativo spagnolo è innanzitutto importante definire quali sono i suoi tratti fondamentali e le dimensioni che ha assunto all’interno dell’economia nazionale, per valutarne poi il peso anche in relazione ad altri paesi della Comunità Europea e dell’Italia in particolare. Partendo dal corpus legislativo che regola la materia cooperativa spagnola emerge una prima importante peculiarità, che lo differenzia ad esempio dalla legislazione italiana e da quella di molti altri paesi europei. L’ordinamento spagnolo riconosce infatti ampia autonomia, anche legislativa, alle diciotto Comunità Autonome 3 nelle quali si divide lo stato, per cui alla normativa nazionale, che fa riferimento alla recente Ley de Cooperativas 27/1999 del 16 luglio 1999, si affiancano le disposizioni delle tredici Comunità Autonome che hanno legiferato in materia 4 . 3 Le diciotto Comunità Autonome nelle quali è diviso amministrativamente lo Stato spagnolo sono, in ordine alfabetico: Andalucía, Aragón, Asturias, Baleares, Canarias, Cantabria, Castlla-La Mancha, Castilla y León, Cataluña, Ceuta-Melilla, Comunidad Valenciana, Extremadura, Galicia, La Rioja, Madrid, Murcia, Navarra, País Vasco. 4 Le leggi cooperative delle Comunità Autonome sono di seguito elencate, in ordine alfabetico. Andalucía: Ley 3/2002 de Sociedades Cooperativas Andaluzas del 16 dicembre 2002; Aragón: Ley 9/1998 de Cooperativas de Aragón del 22 dicembre 1998; Baleares: Ley 1/2003 de Cooperativas de Baleares del 20 marzo 2003; Castilla-La Mancha: Ley 20/2002 de Cooperativas de Castilla-La Mancha del 14 novembre 2002; Castilla y León: Ley 4/2002 de Cooperativas de la Comunidad de Castilla y León del 11 aprile 2002; Cataluña: Ley 18/2002 de Cooperativas de la Comunidad Autonoma de Cataluña del 5 luglio 2002 e Ley 6/1998 de regulación del funcionamento de la Secciones de Crédito de las

Anteprima della Tesi di Francesco Tamellini

Anteprima della tesi: La formula cooperativa d'impresa in Spagna e in Italia: un'analisi comparata, Pagina 6

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Francesco Tamellini Contatta »

Composta da 212 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2523 click dal 07/02/2007.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.