Donne e carcere: La maternità all'interno di istituzioni totali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 la loro età richiede. Un’indagine condotta da Gianni Biondi nelle carceri italiane evidenzia come la maggior parte dei bambini cha vivono in cella con la mamma manifesti segni di chiusura e insofferenza nei confronti del mondo esterno, disturbi del sonno, ritardi nell’articolazione del linguaggio e poca curiosità di apprendimento rispetto a bambini che non vivono in tali situazioni. Riconoscendo l’importanza dei diritti di questi bambini, anche grazie alla Convenzione Internazionale sui diritti dell’infanzia 1 , in vigore già dal 1989, si è cercato di creare per essi specifici progetti, su tutto il territorio nazionale, da parte di associazioni diverse, per far vivere loro un’esperienza che sia il meno traumatizzante 1 Il Testo della Convenzione è stato approvato dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989. Tra i punti fondamentali del Testo: il riconoscimento dell’importanza, per lo sviluppo della personalità del minore, di crescere in un ambiente familiare, comprensivo e privo di tensioni (cfr. Calvi, 1991:159-160).

Anteprima della Tesi di Mariangela De Marco

Anteprima della tesi: Donne e carcere: La maternità all'interno di istituzioni totali, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Mariangela De Marco Contatta »

Composta da 215 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 12560 click dal 14/02/2007.

 

Consultata integralmente 23 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.