Biblioteca per gioco: Edutainment per la Biblioteca pubblica

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 La biblioteca così concepita potrà essere percepita come "biblioteca amichevole" se riesce ad adottare una filosofia organizzativa e comunicativa "incentrata sull'utente". Per realizzare, e mantenere nel tempo, questo obiettivo, essa deve essere disponibile a collaborare con il suo pubblico, o meglio con i suoi "pubblici", per mettere a disposizione "servizi che servano" ed essere quindi considerata non più come un luogo del sapere destinato esclusivamente agli studiosi o ai "lettori ostinati", ma un "laboratorio dei saperi" disponibile per tutti. Scrive Giovanni Solimine in una sua recente pubblicazione: "Una biblioteca improntata alla soddisfazione degli utenti, e che orienti le sue scelte alla ricerca della massima efficacia, si lascerà plasmare dall'andamento dei servizi e risulterà condizionata dall'uso che il pubblico ne farà. Essa, quindi, è definibile anche come il risultato dell'interazione con una determinata utenza e con i suoi bisogni; possiamo dire, in definitiva, che essa è la risposta a questi bisogni" 3 . Nel nostro lavoro abbiamo focalizzato l'attenzione sulla "Biblioteca come laboratorio di metacomunicazione" e su una sperimentazione che ha portato la Biblioteca Civica di Massa a valutare "sul campo" la sua capacità di ascolto e di apprendimento nella convinzione che una Biblioteca pubblica capace di innovarsi possa rivestire un ruolo non marginale come strumento di mediazione e comunicazione anche per le giovani generazioni. Utilizzando un approccio improntato alla libertà espressiva, alla creatività e alla collaborazione paritaria abbiamo invitato in biblioteca un gruppo di ragazzi, 3 Ivi, p. 43

Anteprima della Tesi di Patrizia Boschetti

Anteprima della tesi: Biblioteca per gioco: Edutainment per la Biblioteca pubblica, Pagina 2

Laurea liv.I

Facoltà: Beni culturali

Autore: Patrizia Boschetti Contatta »

Composta da 162 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2871 click dal 21/02/2007.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.