HSDPA per le reti telefoniche di nuova generazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

FUNZIONAMENTO DEI SISTEMI CELLULARI • Accettazione della chiamata: l’unità mobile chiamata riconosce il proprio numero sul canale di impostazione monitorato e risponde alla sua stazione base, che a sua volta invia la risposta al centralino MTSO. Il centralino imposta un circuito fra le stazioni base del chiamante e del chiamato. Contemporaneamente il centralino seleziona un canale di traffico disponibile nella cella di entrambe le stazioni base e notifica ciò a entrambe le stazioni base, che a loro volta lo notificano alle rispettive unità mobili. A questo punto le due unità mobili si sintonizzano sui canali loro assegnati. Figura 2. 5 Accettazione della chiamata [Prentice Hall, Inc.] • Esecuzione della chiamata: per tutta la durata della chiamata le due unità mobili si scambiano segnali vocali o dati passando attraverso le rispettive stazioni base e il centralino MTSO. Figura 2. 6 Esecuzione della chiamata [Prentice Hall, Inc.] • Handoff: se, durante una connessione, un'unità mobile esce dal raggio d'azione di una cella ed entra in quello di un'altra cella, l'unità mobile deve cambiare canale di traffico e adottare quello assegnato dalla stazione base nella nuova cella. Il sistema esegue questo passaggio senza interrompere la chiamata e, sostanzialmente, senza che l'utente possa accorgersene. Figura 2. 7 Handoff [Prentice Hall, Inc.] 10

Anteprima della Tesi di Stefano Savanelli

Anteprima della tesi: HSDPA per le reti telefoniche di nuova generazione, Pagina 4

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Stefano Savanelli Contatta »

Composta da 62 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1804 click dal 16/02/2007.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.