Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Identità culturale e fondazione dei diritti

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 Date queste premesse si può quindi affermare che esiste, ed è evidente, una profonda frattura che attraversa le nostre società, separando il gruppo maggioritario, dalle diverse minoranze ivi presenti, alimentata tra l’altro, dall’incapacità di una comunicazione interculturale adeguata, dalla mancanza di politiche di integrazione efficaci, dalle condizioni economiche precarie degli immigrati che (quasi costretti) intraprendono spesso la strada della criminalità. Che fare, dunque? Per rispondere a questa domanda è necessario, però, porsi previamente altri quesiti: 1) Quali sono gli elementi sulla base dei quali è possibile un’integrazione e una pacifica coesistenza tra popolazioni diverse che risiedono all’interno dello stesso stato? 2) Che peso deve essere accordato all’identità culturale dell’individuo ed alla sua appartenenza a specifiche comunità etniche nell’attribuzione in capo al soggetto di diritti e di doveri? 3) La comunità di appartenenza può vantare diritti sugli individui che la compongono? E, se sì, quale tipo di riconoscimento può profilarsi sul piano giuridico?

Anteprima della Tesi di Simona Mollica

Anteprima della tesi: Identità culturale e fondazione dei diritti, Pagina 7

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Simona Mollica Contatta »

Composta da 75 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5424 click dal 26/02/2007.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.