Skip to content

Volume and Characteristics of Woody Debris in Mountain Rivers of Italian Dolomites and Southern Andes

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
(Mirb.) Franco) and Monterey Pine (Pinus radiata D. Don). In particular, the Chilean native temperate rainforest – the so-called Valdivian forest, very similar to the Pacific Northwest forests along the Coastal Range – has been largely eliminated in the piedmont valleys of central and southern Chile. Nevertheless in some location of South America portions of native, old-growth forest dominated by southern beech (Nothofagus spp.) and araucaria (Araucaria araucana (Mol.) Koch) are still present within National Parks and Reserves. These locations thereby provide excellent investigation areas for analysing the influence of large woody debris on the morphology and dynamics of mountain rivers in an almost pristine environment other than North American basins, this is especially due to the forest trees growing in the southern Andes differ considerably – in terms of tree size, shape and growth habit – from the well- studied basins covered with old-growth coniferous forest typical of the U.S. Pacific Northwest. In Europe, investigations of WD in large rivers include just some gravel-bed rivers in the French Rhône basin (Piegay and Gurnell, 1997; Piegay et al., 1999; Moulin and Piegay, 2004) and the Tagliamento River in the Eastern Italian Alps (Gurnell et al., 2000a, 2000b; Van der Nat et al., 2003). Surprisingly, few publications have also concerned European smaller streams (Gerhard and Reich, 2000, and Kail, 2003, in Germany; Piegay and Gurnell, 1997, Gurnell and Sweet, 1998, and Jeffries et al., 2003, in UK) and investigations on WD in high-gradient (>3%) mountain rivers of the Alps are limited to non-English technical reports and dissertations (Rickenmann, 1997; Degetto, 2000). Practically all the basins in the Alps have been impacted by humans since ancient times, but over the centuries the reasons have changed. Before World War II, forests were regularly and heavily harvested mainly for timber and firewood production, and in some cases eliminated altogether to create pastures for livestock production and agriculture. High-gradient rivers have been most likely affected in their sediment transport regime and morphology through the practice of splash-damming (i.e. artificial dam-break flows for the transport of timber logs downstream), forest harvesting causing the reduction of woody debris dimensions, and the removal of in-channel woody debris for fuel pruposes. However, with the 3
Anteprima della tesi: Volume and Characteristics of Woody Debris in Mountain Rivers of Italian Dolomites and Southern Andes, Pagina 8

Preview dalla tesi:

Volume and Characteristics of Woody Debris in Mountain Rivers of Italian Dolomites and Southern Andes

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Andrea Andreoli
  Tipo: Tesi di Dottorato
Dottorato in Gestione Ambientale dei Bacini Idrografici e Tecniche di Rappresentazione del Territorio
Anno: 2006
Docente/Relatore: Mario Aristide Lenzi
Correlatore: AndrésIroumé
Istituito da: Università degli Studi di Padova
Dipartimento: Dipartimento Territorio e Sistemi Agro-Forestali
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 132

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

argentina
channel morphology
chile
dolomites
italy
large woody debris
log-steps
southern andes
tierra del fuego
valley jams
volumes

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi