Skip to content

Il turista della neve a Ponte di Legno-Tonale: profili e comportamento da un'indagine diretta

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
13 Queste localit nascono da antichi villaggi di agri coltori e/o allevatori (generalmente situati a quote non molto alte e facilmente accessibili dai centri cittadini) attorno ai quali il complesso urbanistico si sviluppa (da questo periodo in poi) in maniera spontanea senza seguire criteri di pianificazione. Oggi queste destinazioni sono caratterizzate da un centro storico, che di per sØ Ł un attrattiva per i turisti, circondato da un area piø o meno estesa e disordinata di seconde case ed alberghi: sono queste le localit che soffrono maggiormente di problemi d i traffico e congestione in alta stagione, speculazione immobiliare (con la conseguente sproporzione fra letti alberghieri e letti in seconde case) ed a volte problemi legati all insufficiente presenza di impianti e piste ed all altitudine non abbastanza elevata (con conseguenti problemi riguardo alla disponibilit di neve e quin di alla durata della stagione invernale). Fra le stazioni lombarde di prima generazione possiamo ricordare Ponte di Legno, Borno, la Presolana, Foppolo, l Aprica e Bormio, luoghi in cui Ł facile riscontrare, in misure diverse, i problemi sopra citati. Il boom del turismo di massa ha luogo, in montagna come al mare, nel periodo che va dalla met degli anni 50 ai primi a nni 80: Ł la terza fase dello sviluppo turistico delle Alpi. La vacanza in montagna diventa un fenomeno che riguarda le masse, sia d estate che d inverno e pre nde forma proprio in questi anni l idea di settimana bianca: per alcune classi sociali, ed in particolar modo per la piccola borghesia, questa diventa un must. Se la vacanza estiva resta sostanzialmente tradizionale, caratterizzata da lunghi soggiorni in appartamenti in affitto ed in seconde case, quella invernale assume invece dei caratteri piø moderni : la pratica dello sci, contornata da alcune attivit sociali m ondane (nei locali aprŁs-ski o nelle discoteche, per esempio) Ł la motivazione principale alla vacanza e di conseguenza l ambiente montano diventa puro sfondo alle perfo rmance sportive, mentre i rapporti con la popolazione locale si riducono sensibilmente. In questi anni lo sviluppo delle localit montane segue un paradigma di tipo fordista e quantitativo: abbiamo un proliferare di impianti e piste per lo sci in moltissime localit (anche dove sono destinati a non avere futuro a causa delle inadeguate condizioni ambientali), accompagnato da un boom edilizio di alberghi e seconde case che finiscono con il riprodurre ad alta quota degli ambienti di tipo urbano, del tutto alieni alla cultura locale (mi riferisco alla moda di costruire condomini, troppo alti e ingombranti per un contesto montano). Prima di questa fase (dalla fine della seconda guerra mondiale agli anni 60) si sviluppano le cosiddette stazioni di seconda
Anteprima della tesi: Il turista della neve a Ponte di Legno-Tonale: profili e comportamento da un'indagine diretta, Pagina 9

Preview dalla tesi:

Il turista della neve a Ponte di Legno-Tonale: profili e comportamento da un'indagine diretta

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Paola Caratti
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Bergamo
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Progettazione e gestione dei sistemi turistici
  Relatore: Andrea Macchiavelli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 174

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

comportamento del turista
impianti di risalita
montagna
profilo del turista
ricerca quantitativa
sci
soddisfazione del turista
stazioni invernali
turismo
turismo invernale
turismo montano
turismo sciistico
valcamonica
valle camonica

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi