L'agenzia immobiliare del futuro: da luogo di mediazione a polo aggregativo di funzioni e servizi

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 1: Analisi della professione di agente immobiliare e del real estate 13 uso abitativo sia urbano che extra urbano, come ad esempio i rustici e le proprietà fondiarie. La seconda categoria è quella degli immobili non residenziali, comprendente quattro tipologie di immobili: magazzini, settore produttivo, commerciale, terziario. Nel non residenziale, sovente, è annoverato anche il segmento turistico, il quale a sua volta si scompone in hotel e seconde case affittate. Data l’esigua dimensione del segmento turistico e i pochi dati a disposizione, si è preferito non includerlo nella tabella che verrà proposta al termine di questo paragrafo. È opportuno aggiungere, inoltre, che gli hotel sono impropriamente inclusi nel segmento turistico, in quanto appartenenti alla categoria beni speciali. Le seconde case affittate, invece, saranno trattate come residenziale a scopo di investimento. L’ultima categoria, quella denominata “altro”, comprende una vasta gamma di beni immobili. Solo pochi di essi rientrano nell’orbita della professione di agente immobiliare. Fra essi, sono annoverati i box e i posti auto che, pur rappresentando una nicchia del mercato, hanno rendimenti molto interessanti che li rendono particolarmente appetibili per gli investitori. Non sono di rilevanza per la professione, invece, gli altri appartenenti alla categoria, ovvero: immobili speciali, immobili particolari e immobili pubblici. Gli immobili a destinazione speciale sono opifici, alberghi e pensioni, teatri, cinema, sale per spettacoli, istituti di credito, cambio e assicurazione, fabbricati e locali per esercizi sportivi, fabbricati costruiti o adattati per le speciali esigenze di una attività industriale e non suscettibili di destinazione diversa senza radicali trasformazioni, fabbricati costruiti o adattati per speciali esigenze di una attività commerciale e non suscettibili di destinazione diversa senza radicali trasformazioni, edifici galleggianti o sospesi assicurati a punti fissi del suolo, ponti privati soggetti a pedaggio, residence, scuole e laboratori scientifici privati, posti barca in porti turistici, stabilimenti balneari. Gli immobili a destinazione particolare sono stazioni per

Anteprima della Tesi di Marco Sala

Anteprima della tesi: L'agenzia immobiliare del futuro: da luogo di mediazione a polo aggregativo di funzioni e servizi, Pagina 11

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze della Comunicazione e dell'Economia

Autore: Marco Sala Contatta »

Composta da 209 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3824 click dal 14/11/2007.

 

Consultata integralmente 32 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.