Strategie di internazionalizzazione di un'impresa leader distrettuale: verso la rete transnazionale. Il caso Lotto Sport Italia S.p.a.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

13 Capitolo 1. Il distretto industriale: logica di funzionamento di una rete locale 1.1 Definizione di un concetto: il distretto industriale neo- marshalliano Il fenomeno del distretto industriale si ripropone negli ultimi anni al centro del dibattito economico, con particolare riguardo alla sua sostenibilità ed evoluzione in relazione all' avanzare del processo di globalizzazione economica. Dobbiamo tuttavia risalire a più di un secolo fa per assistere alla nascita del concetto di distretto industriale ad opera di Alfred Marshall, il quale analizzando le concentrazioni di industrie specializzate in località particolari quali le zone di Sheffield e Solingen per la metallurgia ed il Lancashire del Sud per il tessile, riconobbe un modello alternativo alla grande impresa verticalmente integrata ed esclusivamente al centro del dibattito economico. Scriveva infatti Marshall: Troveremo che alcuni vantaggi della divisione del lavoro si possono ottenere solo nelle fabbriche molto grandi, ma che molti di essi, più di quanto sembri a prima vista, possono essere conseguiti da piccole fabbriche e laboratori, purchè ve ne sia un numero molto elevato nella stessa attività. La fabbricazione di un prodotto spesso si compone di diversi stadi distinti, a ciascuno dei quali è riservato uno spazio separato nella fabbrica; se però il volume complessivo della produzione è molto grande può essere conveniente destinare piccole fabbriche separate a ciascuna fase. Se vi sono molte fabbriche, grandi e piccole, tutte impegnate nello stesso processo produttivo, sorgeranno industrie ausiliarie per soddisfare i loro bisogni particolari.[...] Ma le piccole fabbriche, qualunque sia il loro numero, si troveranno in forte svantaggio rispetto alle grandi, a meno che non ve ne siano molte addensate in uno stesso distretto. E' quindi opportuno considerare i vantaggi della localizzazione dell' attività produttiva [...] Dove larghe masse di persone si dedicano ad uno stesso genere di attività si educano a vicenda. Abilità e gusto necessari per il loro lavoro sono nell'aria e i ragazzi li respirano crescendo. [...] un lavoratore specializzato è sicuro di trovare un lavoro adatto a sè; un datore di lavoro può trovare facilmente chi occupi un posto vacante tra i suoi capioperai e, in genere, la migliore utilizzazione dell' abilità può essere conseguita meglio che in uno stabilimento isolato, anche se di dimensioni maggiori. Sia le grandi che le

Anteprima della Tesi di Marco Pasin

Anteprima della tesi: Strategie di internazionalizzazione di un'impresa leader distrettuale: verso la rete transnazionale. Il caso Lotto Sport Italia S.p.a., Pagina 10

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Marco Pasin Contatta »

Composta da 181 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2763 click dal 06/02/2008.

 

Consultata integralmente 24 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.