Skip to content

Speranza mistica e pessimismo esistenziale nell'opera di Margherita Guidacci

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
10 Dal Quaderno di poesie, un autografo che data del 1939 : “I miei inizi videro un mio tentativo fallito d'imparare la poetica dell'ermetismo. Tre o quattro poesie mi bastarono a capire di esservi costituzionalmente negata, ma non sapevo da che altra parte continuare, e così decisi d'aspettare in silenzio. (Il silenzio mi è sempre parso la soluzione migliore quando non avevo niente da dire)” 16 . Eppure, nonostante la decisione « d’aspettare in silenzio », abbiamo trovato la sua prima poesia pubblicata in «Rivoluzione» nel 1940 : « Segreto l’odor delle serre / dimenticate in fondo ai pomari / t’insegue, librato nell’aria / notturna come foglia. Impotenti le mie dita si annodano / nell’ombra. Negli occhi, taciuto / grido, racchiudi lo stupore / che piega le campanule sull’acqua / presso il ponte dei giunchi. Come un dolce / soffio, sottile la tua mano sfiora / la notte. Fuggono gli uccelli / nei boschi, lungo le colline azzurre / quando persa tra fosfori di stelle / la Terra, nave, scende nei silenzi, / recando la frescura delle strade / allentate dal vento ». In questi versi, ove la poetessa canta la natura senza ombra di pessimismo, troviamo termini che riverranno spesso nella sua opera, assumendo simboliche diverse: segreto, foglia, dita, ombra, grido, stupore, acqua, soffio, mano, notte, uccelli, colline, stelle, terra, silenzio, vento… 1.4 Le affinità letterarie Margherita Guidacci si orienta in seguito verso lo studio della letteratura inglese e anglo- americana. Studia al British Institute di Firenze, e inizia a collaborare, con recensioni, traduzioni e saggi, a numerose riviste letterarie. Legge e traduce poesie e prose di scrittori quali Emily Dickinson, Rainer Maria Rilke, Thomas Stearn Eliot, John Donne, Herman Melville, Franz Kafka. Le opere di Leopardi restano le sue letture predilette. La maggior parte di questi autori hanno in comune quel sentimento del divino, che si può definire : “misticismo”, e che assume sovente la figura di un “ossimoro”. Questa figura consiste nell’unire due parole di senso contradditorio per conferir loro una più forte espressività. Ne diamo un esempio che risale molto lontano nel tempo : “le bruit d’une brise légère”, che si riferisce all’apparizione di Dio ad Elia sulla montagna dell’Horeb (1 R 9, 12-13), fu tradotto dall’ebraico: “Le bruit d’un silence tenu”. Più vicino a noi, ecco come l’oxymoron è utilizzato da René Char, per il quale la poesia è l’ineffabile della sua esperienza mistica atea, percezione senza visione, estasi che non è un oscuramento ma un aldilà: “Le cœur d’eau noire du soleil a pris la / place du soleil, a pris la place de mon cœur” 18 . 16 M. GUIDACCI, in Poeti a Roma (1845-1980), a cura di A.Frattini e M.Uffreduzzi, Roma, Bonacci, 1980. 18 R. CHAR, Fureur et mystère, ″La Pléiade″, Paris, Gallimard, 1983.
Anteprima della tesi: Speranza mistica e pessimismo esistenziale nell'opera di Margherita Guidacci, Pagina 9

Preview dalla tesi:

Speranza mistica e pessimismo esistenziale nell'opera di Margherita Guidacci

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Renata Tartufoli
  Tipo: Tesi di Master
Master in Master de langues, littératures et civilisations étrangères, spécialité italien
Anno: 2005
Docente/Relatore: François LIVI
Istituito da: Université Paris Sorbonne - Paris IV
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 91

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

acqua
angelo
attentato di bologna (1980)
dubbio
fede
giuseppe ungaretti
grünewald
henry moore
internamento psichiatrico
le sibille di michelangelo
luce (nel senso di rivelazione)
morte
pessimismo esistenziale
poesia
sabbia
scetticismo
speranza mistica
vecchiaia

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi