Skip to content

Mercurino Arborio Gattinara e Alfonso de Valdés: provvidenzialismo e sogno di una monarchia universale nella politica di Carlo V.Traduzione tratta dall'introduzione del libro Diálogo de las cosas acaecidas en Roma di Alfonso de Valdés, a cura di Rosa Navarro Durán, Madrid, Catedra, 1992

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
Mercurino lasció il monastero diretto verso le Fiandre, dove avrebbe incontrato l'arciduchessa. Margherita gli propose di rimanere al suo fianco ad ottime condizioni, ma egli non accettó. Come lui stesso afferma «come poteva restare alle sue dipendenze, anche a condizioni piú vantaggiose, senza compromettere il suo onore e il suo nome?» 11 . L'arciduchessa Margherita temeva che Mercurino petesse passare ai francesi, mosso dall'ira del momento. Sapeva infatti che il re Luigi XII gli aveva offerto di entrare al suo servizio, colpito dalle doti messe in evidenza durante gli accordi di Cambrai. Mercurino peró giuró che mai sarebbe passato dalla parte francese. Si puó supporre che Mercurino avesse concepito un'avversione verso la Francia, probabilmente per il comportamento di quest'ultima durante la guerra contro Venezia. Egli ebbe infatti modo di seguire la vicenda da vicino, in quanto, rappresentando l'Imperatore, doveva occuparsi dell'esecuzione del trattato. Ebbe cosí modo di intravedere quell'atteggiamento "poco rispettoso dei patti" che la Francia avrebbe assunto anche piú avanti. Per esempio il ritardo nell'iniziare la guerra, prevista dal trattato stipulato per i primi di aprile. Dopo essere uscito vittorioso dalla battaglia di Agnadello del 14 maggio 1509, il re di Francia aveva intenzione di superare il Mincio e di occupare i possedimenti che sarebbero spettati a Massimiliano. Per ultimo, egli decise di ritirarsi dall'accordo e di porre fine alla guerra. Mercurino lasció le Fiandre diretto in Germania, con l'intenzione di mettere a conoscenza l'Imperatore dell'accaduto, in particolare della perdita di quella carica che gli era stata affidata dallo stesso Massimiliano. Venuto a conoscenza dei fatti e della sentenza del processo, l'Imperatore mostró tutto il suo disappunto e propose a Mercurino di rimanere presso di lui. Egli accettó l'offerta, ma prima di iniziare il suo operato chiese all'Imperatore di poter tornare in Italia per vedere la famiglia. Mentre si trovava in viaggio per far ritorno in Italia, giunse al Gattinara una lettera della duchessa Margherita, nella quale si spiegava che il gran Cancelliere Jean Le Sauvage 12 era morto e che il re Carlo aveva deciso di assumerlo al suo posto. Sicuramente fu rilevante in questa decisione la persona della duchessa Margherita. Quest'ultima cercó sempre di proteggere il fedele consigliere anche dopo il licenziamento, ed è indubbio che le buone referenze di cui muní Mercurino ebbero un certo valore nella decisione di Carlo V. Inoltre, nella corte di Carlo, Mercurino poteva contare sulla presenza dell'amico e conterraneo Laurent de Gorrevod. Si puó supporre che Gorrevod riuscisse a confutare le voci che correvano sul nome del Gattinara nel gruppo dei ministri borgognoni alla corte di Carlo, agevolandone cosí la candidatura. Si aprí un nuovo capitolo nella vita del Gattinara, un periodo che sarebbe durato 13 anni, i più importanti della sua carriera politica e diplomatica. In questo periodo si dedicó 11 Ibídem, p. 63 12 Fra Mercurino e Jean Le Sauvage vi furono sempre ostilitá. Lo stesso Mercurino lo indica come antagonista e ideatore di tutte quelle ingiustizie di cui era stato vittima in precedenza. 6
Anteprima della tesi: Mercurino Arborio Gattinara e Alfonso de Valdés: provvidenzialismo e sogno di una monarchia universale nella politica di Carlo V.Traduzione tratta dall'introduzione del libro Diálogo de las cosas acaecidas en Roma di Alfonso de Valdés, a cura di Rosa Navarro Durán, Madrid, Catedra, 1992, Pagina 5

Informazioni tesi

  Autore: Ada Antonelli
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Pisa
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e letterature europee, delle artii visive e dello spettacolo
  Relatore: Michele Olivari
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 53

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

alfonso de valdes
carlo v
i dialoghi
martin lutero
mercurino gattinara
protestantesimo
re carlo v
sacco di roma
scrittore valdes

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi