Skip to content

Figli di amori conclusi: come vivono l'esperienza del divorzio. Cosa cambia, cosa rimane

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE È indubbio che costruire una famiglia oggi non è facile; tale compito richiede infatti di fare i conti con valori prevalenti nella società odierna, ed in particolare con quello che fa della libertà individuale un obiettivo da raggiungere e mantenere a tutti i costi. Al giorno d'oggi, sembra che tutto quello che possa minacciare l’indipendenza personale, in primis, le unioni e i vincoli legati al matrimonio, vanno mantenuti a distanza. La famiglia è una delle istituzione che sta avvertendo numerosi mutamenti. Essa è figlia della società in cui viviamo e non può certo restare immutata di fronte ad una società in continuo mutamento. Nella vita di coppia, oggi come ieri, si cerca la stabilità e l’amore, tuttavia accanto a questi viene sempre più affiancandosi una nuova aspettativa ed un nuovo bisogno, quello di poter crescere ed autorealizzarsi come persona. Quando uno coppia incomincia a vedere nell’altro un limite alla propria libertà, allora il progetto comune svanisce, passando a porre fine alla vita di coppia, sciogliendo il vincolo matrimoniale. Si giunge con più facilità al divorzio, ormai da tanti anni riconosciuto dalla legge italiana, la quale tuttavia non è l’unica ad essere chiamata in causa. Il divorzio, infatti, oggi non è più una sola prerogativa giurisprudenziale, poiché accanto ad un percorso legale, vi è anche un processo psicosociale molto complesso. Uno dei primi studiosi ad occuparsi della complessità psicologica e sociale che un divorzio scatena, fu lo psicologo Bohannan, il quale mise in evidenza varie dimensioni della vicenda esistenziale che accompagna il processo del divorzio. Questo evento, nella sua complessità pone un termine, la fine del patto coniugale, e paradossalmente mantiene intatto un legame, quello genitoriale, indissolubile nel tempo. Tuttavia molte coppie non riescono a “non divorziare” anche dai figli, dimenticandosi spesso dei loro compiti genitoriali. Si può così ipotizzare anche un “divorzio dai figli”, là dove la conflittualità genitoriale permane, e gli ex coniugi non riescono ad accordasi non solo sull’educazione dei figli, ma neanche su quelli che potrebbero essere i loro interessi. I figli non possono restare in disparte e partecipano direttamente e indirettamente alle liti dei genitori, spesso con conseguenze anche gravi sotto il profilo psicologico. È proprio patendo da tali considerazioni che si possono illustrare brevemente alcune vicissitudini che caratterizzano le famiglie con figli, che si trovano a dover affrontare separazioni o divorzio. Il presente elaborato propone una riflessione su un argomento che diviene sempre più centrale soprattutto nelle ricerche demografiche, sociologiche e psicologiche, quello
Anteprima della tesi: Figli di amori conclusi: come vivono l'esperienza del divorzio. Cosa cambia, cosa rimane, Pagina 1

Preview dalla tesi:

Figli di amori conclusi: come vivono l'esperienza del divorzio. Cosa cambia, cosa rimane

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Anna Ciccone
  Tipo: Tesi di Master
Master in Mediazione familiare
Anno: 2008
Docente/Relatore: Dino Mazzei
Istituito da: Università degli Studi di Cassino
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 44

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

affidamento condiviso
approccio sistemico-relazionale
bigenitorialità
ciclo vitale e psicologia dello sviluppo
conseguenze della separazione sui figli
crisi del matrimonio
divorzio
fallimento dell'incastro
figli
il disegno congiunto
legame disperante
legami familiari
legge 54 del 2006
mediazione e consulenza tecnica d'ufficio
mediazione familiare
modelli interni
patto coniugale
psicologia della famiglia
psicologia e mediazione
sindrome di alienazione genitoriale
sindromi da divorzio
tecniche di mediazione
trasmissione trigenerazionale
tribunali e mediazione

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi