Skip to content

La valorizzazione dei prodotti tipici. Le potenzialità e gli strumenti a sostegno del comparto nel Sannio

La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: Loggati o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
8 Significativi a tal proposito sono i meccanismi che si stanno creando intorno al dolciario, all’oleario e ad una particolare filiera dell’ortofrutta, quella della Melannurca, laddove alcuni imprenditori, primi sostenitori della qualità dei prodotti, stanno riuscendo a creare un sistema di cooperazione per lo sfruttamento economico dei marchi, che rappresentano non un punto d’arrivo, bensì l’inizio di una strategia di promozione. Uno dei fattori che scoraggiano il decollo del tipico nel Sannio è l’elevata struttura dei costi legati alla rigidità dei processi stabiliti nei disciplinari di produzione, ma non potrebbe essere altrimenti. Quello dei prodotti tipici è un mercato di nicchia ad elevato contenuto di valore aggiunto, caratterizzato da costi e margini superiori a quelli delle commodities, che necessita di un approccio gestionale e di mezzi adeguati. Né tanto meno si può pensare ad una produzione a larga scala, essendo la delimitazione areale e quantitativa la vera garanzia di originalità e genuinità dei prodotti a denominazione. Le attitudini manageriali degli agroimprenditori sanniti risultano ancora eccessivamente orientate alla produzione, con scarsa attenzione a quelle logiche di mercato che costituiscono l’antitesi dell’autoconsumo e della sussistenza. Spesso si riscontra mancanza di cooperazione all’interno del tessuto produttivo, e tutta una serie di atteggiamenti poco costruttivi per il decollo del sistema, a partire dal livello di performance aziendale. Le politiche istituzionali di intervento forniscono numerosi strumenti di sostegno al comparto, tra i quali quelli collocati nell’ambito della Programmazione di Iniziativa Comunitaria Leader, giunta ormai alla sua terza fase, alla quale si affianca un altro fondamentale strumento, il Piano Operativo della Regione Campania, che ha dato un impulso fondamentale negli scorsi anni allo sviluppo dell’economia agricola regionale, con interventi di pianificazione ad ampio raggio suddivisi in specifiche misure. Nel Sannio è operativo dal 2003 anche un Programma di Riqualificazione Urbana e Sviluppo Sostenibile del Territorio, che nell’allegato n. 16 prevede l’attuazione di uno specifico Progetto di implementazione delle filiere agroalimentari, studiato per il decollo del settore nella provincia di Benevento. L’approccio innovativo utilizzato costituisce il fondamento del programma: l’individuazione delle filiere, un lavoro che nel Sannio andava ancora fatto, e l’integrazione delle fasi di lavorazione all’interno delle stesse, partendo proprio dai passaggi fondamentali della formazione degli operatori, dello studio dei mercati di riferimento e del miglioramento della funzione logistica, finanziaria e di marketing di ciascuna impresa aderente.
Anteprima della tesi: La valorizzazione dei prodotti tipici. Le potenzialità e gli strumenti a sostegno del comparto nel Sannio, Pagina 4

Indice dalla tesi:

La valorizzazione dei prodotti tipici. Le potenzialità e gli strumenti a sostegno del comparto nel Sannio

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

Autore: Maria Elena Napodano
Tipo: Tesi di Laurea
Anno: 2004-05
Università: Università degli Studi di Salerno
Facoltà: Economia
Corso: Economia e Commercio
Relatore: Ornella Malandrino
Lingua: Italiano
Num. pagine: 118

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario, dalla commissione in sede d'esame, e - se pubblicata su Tesionline - anche dalla nostra redazione.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

agriturismo
agriturismo benevento
agroalimentare sannio
caciocavallo di castelfranco
carciofo di pietrelcina
colline beneventane
croccantino di san marco dei cavoti
formaggi sannio
fortore
gdo sannio
itinerario benevento
laticauda
melannurca
padre pio
por campania
prodotti tipici del sannio
prosciutto di pietraroja
provincia di benevento
salumi sannio
sannio
titerno
torrone d benevento
turismo benevento
vino sannio

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani

Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi?
Quale sarà il docente più disponibile?
Quale l'argomento più interessante per me?
...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile


La tesi l'ho già scritta, ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri. Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi