Il concetto di spazio nell'era della globalizzazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

globalizzazione racchiude trasformazioni politiche, economiche, sociali, tecnologiche, culturali; si può parlare di globalizzazione delle informazioni, della cooperazione, del lavoro, della produzione, di globalizzazione ecologica 5 . Una prima definizione potrebbe essere che la globalizzazione è il processo di integrazione, sempre più stringente, tra i vari paesi e i vari popoli del mondo, determinata dall’enorme riduzione dei costi dei trasporti e delle comunicazioni, nonché dall’abbattimento delle barriere artificiali alla circolazione internazionale di beni, servizi, capitali, conoscenze e persone 6 . I mutamenti che comporta riguardano sia l’intensità che la portata delle interazioni internazionali: globalizzazione, allora, significherà, nella prima accezione, integrazione, interdipendenza, multilateralismo nonché, nell’altra, la diffusione geografica di queste tendenze e porterà a parlare di globalismo, compressione spaziale, universalizzazione 7 . In estrema sintesi potremo indicare tre aspetti fondamentali della globalizzazione. Esiste una globalizzazione economica raggiunta con la realizzazione del mercato globale che non è, però, una novità degli ultimi decenni ma ha avuto inizio nel ‘500. In questo senso la globalizzazione è connessa alla fusione delle economie nazionali in seguito alle attività transnazionali delle imprese, in particolare le multinazionali. C’è poi una globalizzazione istituzionale dovuta alla fine del vecchio ordine bipolare della guerra fredda, venuto meno con la caduta del muro di Berlino nel 1989. Sta affiorando un nuovo ordine non ancora definito, che deve risolvere molti problemi: dalla governance globale alle trasformazioni portate dalle nuove tecnologie della comunicazione nella democrazia 8 . Infine la globalizzazione è un processo culturale che molti riducono ad occidentalizzazione. In realtà è più giusto parlare di una tendenza all’universalizzazione dei simboli culturali, degli stili di vita e dei comportamenti, che ha avuto una fortissima spinta in avanti con l’avvento dei mass media e di Internet soprattutto. 5 Cfr. BECK, U., Che cos’è la globalizzazione, Roma, Carocci editore, 2001. pp. 35-40. 6 Cfr. STIGLITZ, J. E., La globalizzazione e i suoi oppositori, Torino, Einaudi, Nuova edizione 2003, p. 9, che, essendo il lavoro di un Premio Nobel per l’Economia, si concentra prevalentemente sugli aspetti economici e in particolare sulla critica all’operato del Fondo Monetario Internazionale che è riuscito, secondo l’Autore, a far fallire la globalizzazione. 7 Cfr. CLARK, Globalizzazione e frammentazione, cit., p. 10. 8 Cfr. infra, cap. 3. 2

Anteprima della Tesi di Mara Bevilacqua

Anteprima della tesi: Il concetto di spazio nell'era della globalizzazione, Pagina 2

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Mara Bevilacqua Contatta »

Composta da 35 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4523 click dal 29/09/2008.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.