I profili costituzionali della responsabilità d'imposta

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 della tecnica legislativa una esasperazione del ricorso al metodo casistico. Anche il legislatore è incorso nell'errore di privilegiare le esigenze del gettito, anteponendo la cd. ragione fiscale all'interesse individuale dei contribuenti perché il prelievo tributario si svolga nel rispetto del principio di legalità. La promulgazione del cd. Statuto dei Diritti del Contribuente8 (L. 212 del 27 Luglio 2000) nasce, almeno nelle premesse, come strumento da utilizzare allo scopo di riportare l’equilibrio nel rapporto tra contribuente e Amministrazione Finanziaria, un rapporto che è stato costantemente caratterizzato da un netto sbilanciamento a favore di quest’ultima. Come acutamente osserva Di Nitto9 tale provvedimento non è altro che il punto di arrivo di un lungo processo che ricomprende tutta una serie di tappe intermedie, in cui vi è stata l'adozione di atti preparatori, in particolare la proposta di legge n. 5079 presentata alla Camera dei deputati il 20 dicembre 1990, intitolata «Norme per la formazione dello statuto del contribuente», la direttiva ministeriale, emanata il 8 Anche noto come “Carta dei diritti del contribuente”. E’ stato rilevato che, pur condividendo l’idea del rafforzamento della tutela del contribuente, che si era manifestata in altre esperienze europee (basti pensare alla Carte du contribuable in Francia, contenente un riconoscimento analitico di diritti e doveri di ciascun contribuente, alla Taxpayer’s Charter nel Regno Unito, che si assomma agli innumerevoli provvedimenti con cui sono stati individuati i principi generali che governano il rapporto fra contribuente ed amministrazione, alla Ley de Derechos y Garantìas de los Contribuyentes in Spagna, finalizzata al conferimento al contribuente di una tutela sicura e rapida) lo Statuto italiano va ben oltre, prevedendo un’articolata disciplina riguardante la formazione delle leggi tributarie. 9 T. Di Nitto, I nuovi rapporti tra il Fisco e i contribuenti alla luce della legge n. 212/2000 – commento; Giornale Di Diritto Amministrativo n. 2/2001

Anteprima della Tesi di Roberto Carotenuto

Anteprima della tesi: I profili costituzionali della responsabilità d'imposta, Pagina 9

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Roberto Carotenuto Contatta »

Composta da 128 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1997 click dal 02/10/2008.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.