Skip to content

L'isteria nel romanzo francese "fin de siècle": Charcot e la sua dottrina in Claretie e Bonnetain

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
quale torneremo in seguito in maniera più approfondita. Le tesi di Axenfeld, ostili alle interpretazioni metafisiche rinascimentali, avevano suscitato l’interesse del mondo accademico dell’epoca, ormai indirizzato verso un’“attitude positiviste, 34 matérialiste et de plus en plus anticléricale”. Siamo infatti negli anni in cui la scienza conferma la propria propensione ad una concezione meccanicistica del mondo che riconosce una spiegazione razionale dei fatti solo quando questi vengano ricondotti entro i limiti dei meccanismi che li presiedono: bandite, quindi, le giustificazioni mediante interventi di forze sovrannaturali o qualsivoglia forma di trascendenza religiosa che prescinda da questi fondamenti interpretativi. Il nuovo savant, completamente rivolto alla sperimentazione, recupera un patrimonio scientifico multisecolare “et le fait fructifier, dans un contexte mental, 35 social et économique qui lui est devenu favorable”. La speculazione scientifica, considerata come “seule méthode pour acquérir des 36 connaissances”, si appropria di ambiti che le erano da sempre estranei o molto spesso preclusi: “Il n’y a plus de réflexion philosophique [...] sans tenir compte de la science [...] la pensée religieuse [...] se trouve elle-même inquiétée par cette grande poussée scientifique et se demande si elle doit essayer de l’intégrer ou de la combattre. [...] Enfin, dans l’art littéraire, le positivisme et le scientisme expliquent 37 en grande partie l’infléchissement du roman vers le réalisme et le naturalisme”. Anche l’ambito medico, fortemente impregnato di queste teorie, interviene su problemi che avevano esulato dalle competenze fino ad allora proprie di questo settore scientifico: ormai, “ce sont des médecins qui tentent d’étudier avec davantage de précision les mécanismes physiologiques de l’union de l’âme et du corps (si on admet que les deux sont distincts) ou ceux des organes spécialisés pour penser, vouloir, sentir, etc.: les nerfs, la moelle, le cerveau (si c’est la substance 38 corporelle qui pense)”; sono soprattutto le forme patologiche che colpiscono l’individuo - e che lo studioso non perviene a strutturare entro le maglie delle leggi naturali a lui note - ad affascinare maggiormente i ricercatori che molto spesso, “en 39 scrutant les mystères de l’âme, se rapprochent de la philosophie”. Il conflitto franco-prussiano, che scoppia nel 1870, e i successivi avvenimenti della Comune interrompono per due anni circa l’attività accademica. Anche Charcot, che ha sfollato la famiglia a Londra, deve sospendere i suoi corsi liberi e dedicarsi 34 M. Bonduelle, T. Gelfand, C.G. Goetz, Charcot, cit., p. 62. 35 P. Gerbod, L’Europe culturelle et religieuse de 1815 à nos jours, Paris, PUF, 1989, p. 103. 36 Ivi, p. 596. 37 P. Theveau, P. Charlot, Histoire de la pensée française. XIXe siècle: d’une République à l’autre. La periode réaliste, Paris, Roudil, 1981, p. 280. 38 Ivi, p. 306. 39 Ibid. 16
Anteprima della tesi: L'isteria nel romanzo francese "fin de siècle": Charcot e la sua dottrina in Claretie e Bonnetain, Pagina 13

Preview dalla tesi:

L'isteria nel romanzo francese "fin de siècle": Charcot e la sua dottrina in Claretie e Bonnetain

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Cinzia Boneschi
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1998-99
  Università: Università degli Studi di Udine
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e Letterature Straniere
  Relatore: Sergio Cappello
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 230

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

bonnetain
charcot
claretie
isteria
letteratura francese
positivismo
romanzo francese
secolo xix

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi