Skip to content

La ricezione e la rielaborazione delle saghe islandesi tra XIX e XX secolo in Inghilterra e negli Stati Uniti: il caso della Grettis saga

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
“The reason why this story was concocted and put in here, was to account for the stone figure which stand by the river, and which is called the Troll-wife. So far the story carries its character on its face” 77 . L’autore conclude il capitolo XXXIII sull’episodio di Sandhaugar o del Bárðardalr scrivendo: “What the saga writer does admit is that the versions of the story do not quite agree, and that —in spite of this wonderful achievement, folks did not know that Grettir was at Sandheaps that winter” 78 . Sulla lotta dell’eroe della saga con Glámr, infine, Baring Gould scrive: “Now this was not a case of mere fancy and fantastic fear. It was something very real and very marvellous” 79 . In questo caso: “That there is a basis of thruth can hardly be denied. The facts have been embellished, worked up, but not invented. The only probable explanation of the story is this” 80 ; segue quella che, per l’autore vittoriano è: “the simplest and easiest explanation of this wild and fearful tale” 81 . Nell’ipotesto si ritiene che il mostro che imperversa a Þórhallsstaðir sia l’aptrganga di Glámr: “Litlu síðar urðu menn varir við þat, at Glámur lá eigi kyrr. Varð mûnnum at því mikit mein, svá at margir fellu í óvit, ef sá hann, en sumir heldu eigi vitinu” 82 (p. 113). Secondo Baring Gould, invece, si trattava di un fuorilegge che si nascondeva in una caverna e usciva in cerca di cibo. Il bandito aveva ucciso Glámr e, quando la gente vedeva aggirarsi un uomo grande e feroce, inconsapevoli della presenza del temibile fuorilegge, l’avevano scambiato per il fantasma di Glámr 83 . Il fatto che il racconto delle avventure di Grettir a Þórhallsstaðir non sia di pura finzione consente a Baring Gould di dare una spiegazione della paura delle tenebre, delle allucinazioni e dell’inquietudine provocata in Grettir da quella vicenda 84 : “I said, after living an account of Grettir’s adventure at Thorhall’s-stead with Glam, that there must have been something of fact in that story, and not pure fiction; and now it has been seen how that event coloured and affected his whole after life, leaving his nerves so shaken, that he could not drive off the impression then made on him, and he was ready to run serious risks rather than be subject to the terrors that came on him in the dark when alone”. 77 Baring Gould (1890: 305). 78 Baring Gould (1890: 311). 79 Baring Gould (1890: 124-25). 80 Baring Gould (1890: 148). 81 Baring Gould (1890: 148). 82 “Un po’di tempo dopo ci si rese conto che Glámr non aveva pace e questo provocava grave danno poiché molti, al vederlo, cadevano in deliquio e certuni perdevano addirittura la ragione”: Grazi (1983: 261). 83 Baring Gould (1890: 148). 84 Baring Gould (1890: 314).
Anteprima della tesi: La ricezione e la rielaborazione delle saghe islandesi tra XIX e XX secolo in Inghilterra e negli Stati Uniti: il caso della Grettis saga, Pagina 15

Preview dalla tesi:

La ricezione e la rielaborazione delle saghe islandesi tra XIX e XX secolo in Inghilterra e negli Stati Uniti: il caso della Grettis saga

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Arianna Calore
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi Ca' Foscari di Venezia
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Filologia e letteratura dell'antichità
  Relatore: Massimiliano Bampi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 168

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

allen
baring
beowulf
filologia
french
fuorilegge
gould
grettir
grettis
inghilterra
islanda
islandesi
linguaggio
nordico
norreno
outlaw
ricezione
rielaborazione
riscrittura
saga
stati
strong
uniti
usa

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi