Il franchising nelle agenzie di viaggio. Il caso Giramondo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 con quella fornita dalla British Franchise Association emergono i tratti peculiari del rapporto franchisor-franchisee: - per la durata del franchise, il franchisee ha il permesso di gestire un’impresa usando un nome specifico appartenente al franchisor o associato ad esso; - il franchisor esercita continui controlli sul modo con il quale il franchisee gestisce l’impresa per tutta la durata del contratto; - il franchisor è obbligato a fornire assistenza al franchisee per quanto riguarda la conduzione dell’impresa; - il franchisee deve effettuare pagamenti periodici al franchisor per la licenza stessa e per i beni o servizi fornitigli dal franchisor; E’ allora conveniente riassumere le caratteristiche sostanziali che il rapporto di franchising deve possedere: - esistenza di un contratto dettagliato contenente tutti i termini dell’accordo; - facoltà per il franchisee di operare su un determinato mercato, generalmente ma non necessariamente in esclusiva, sfruttando il marchio, le conoscenze, i procedimenti, le strategie di marketing messe a disposizione dal franchisor; - pagamento di un canone al franchisor come compenso per l’uso degli elementi sopraindicati e per l’assistenza che viene fornita durante il rapporto;

Anteprima della Tesi di Domenico Acanfora

Anteprima della tesi: Il franchising nelle agenzie di viaggio. Il caso Giramondo, Pagina 7

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Domenico Acanfora Contatta »

Composta da 126 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1503 click dal 14/10/2008.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.