La riforma dei sistemi pensionistici europei

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

I. MOTIVAZIONI DI ATTUAZIONE DELLA RIFORMA | I vincoli di bilancio diventano: y Impostato lo schema generale, lo studio prosegue secondo due direzioni, in base al sistema previdenziale scelto. Nel sistema a capitalizzazione il governo investe i contributi dei giovani per restituirglieli nel periodo successivo con gli interessi maturati. Formalizzando si ottiene: La caratteristica principale di questo sistema è la neutralità, immediatamente ravvisabile tramite la sostituzione di Z t+1 nel vincolo di bilancio. Ciò implica che queste variabili non influiscono sulle scelte di consumo degli individui. La nuova funzione del risparmio sarà: Tenendo conto del vincolo delle risorse [5] e del nuovo consumo totale si ottiene che la condizione di equilibrio del mercato dei capitali è la stessa del modello senza sistema pensionistico (cfr. [7]). ξ C t + S t = W t - T t T t = contributo ξ C O t+1 = (1 + r t+1 ) S t + Z t+1 Z t+1 = pensione sostituendo: C y t + C O t+1 /(1 + r t+1 ) = W t - T t + Z t+1 /(1 + r t+1 ) Z t+1 = (1 + r t+1 ) T t S t + T t = S(W t , r t+1 ) [9] C t = Y t + (1-δ) K t - L t (S t + T t ) 11

Anteprima della Tesi di Virginia Giannico

Anteprima della tesi: La riforma dei sistemi pensionistici europei, Pagina 6

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Virginia Giannico Contatta »

Composta da 147 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2954 click dal 10/10/2008.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.