Skip to content

Cina e Asia centrale: un ''Nuovo Grande Gioco'' o un antico Dingwei?

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
dell’India 7 : oggi, il nuovo “Great Game” avrebbe come posta in palio le ingenti risorse energetiche di cui l’area in questione sarebbe ampiamente fornita, e vedrebbe tra i suoi principali attori gli Stati Uniti, la Russia, alcuni tra i più importanti stati a cultura islamica ed infine, la Repubblica Popolare cinese 8 , la cui politica estera verso l’Asia centrale rappresenta il tema centrale di questo piccolo tentativo di ricostruzione. Tuttavia, pur cercando di non perdere mai di vista le problematiche centroasiatiche di natura geopolitica - alcune delle quali conserverebbero importanti elementi di novità nel panorama internazionale odierno – e assumendo come dato di ovvia partenza che qualsiasi politica internazionale in Asia centrale è oggi possibile grazie al crollo dell’impero sovietico, le dinamiche del “Grande Gioco” non dovrebbero rappresentare il tema dominante di questo lavoro. Alcune riflessioni di carattere storico relative alla peculiarità propria delle relazioni internazionali cinesi, infatti, potrebbero indurre l’osservatore a considerare la politica estera di Pechino verso l’Asia centrale come parte integrante di un processo volto, dopo decenni di non facile inserimento nel sistema politico mondiale, a “restituire” alla Cina quel peso internazionale che la sua storia millenaria e le sue formidabili dimensioni territoriali e demografiche sembrano averle tradizionalmente assegnato: non a caso, l’Asia centrale fu parzialmente integrata, secondo uno schema che potrebbe grossolanamente essere definito “ciclico”, e cioè soggetto ad intervalli periodici, nel sistema tributario che, fino al XIX secolo, ha ispirato e guidato le relazioni esterne dell’impero cinese con le regioni ed i popoli stranieri 9 . Proprio nell’Ottocento, questo sistema di relazioni internazionali – così come l’ordine politico-sociale interno alla Cina – sarebbe drammaticamente entrato in crisi in seguito alle pressioni delle potenze europee che, grazie ad una sensazionale “sorpasso” in termini di sviluppo ai danni dell’Oriente, poterono imporre sia il proprio dominio coloniale, sia il proprio modo di intendere l’ordine internazionale. Ecco perché, allorché si volessero prendere in considerazione “gli eventi della Cina del nostro secolo”, non bisognerebbe “mai dimenticare che dalla metà del XIX secolo alla metà del nostro, la Cina fu umiliata e rapinata dalla dominazione straniera, resa possibile da un momentaneo rapporto di forza a vantaggio dei paesi dell’occidente rispetto alle società dell’Asia Orientale che in precedenza avevano goduto di un sostanziale primato, dal punto di vista della produzione materiale ma anche dell’equilibrio politico espresso in lunghi periodi di pace e stabilità” 10 : con riguardo all’Impero cinese, tali processi avrebbero comportato una sorta di vulnus, un parentesi oscura della propria storia, in quanto in poco più di un secolo, “la Cina fu trasformata dalla società più ricca del mondo in una delle più povere, attraverso la confisca forzosa del suo capitale accumulato (imponendole di pagare indennità alle potenze straniere per le guerre che queste le avevano fatto) e il drenaggio di ricchezza imposto con il traffico di droga” 11 . Questo periodo di estrema debolezza, iniziato nella prima metà dell’Ottocento e culminato con l’aggressione giapponese e la guerra civile all’interno del paese tra nazionalisti e comunisti, avrebbe visto il principio della fine con la nascita della Repubblica Popolare avvenuta nel 1949: al giorno d’oggi, attraverso un turbolento ma inarrestabile processo di ricostruzione nazionale, la Cina sarebbe nuovamente in grado di tradurre in pratica le sue enormi potenzialità, “ritrovando”, dopo averla smarrita, la direttrice fondamentale della sua civiltà millenaria e, con essa, quel primato in qualche 7 Ivi, p. 16. 8 Ahmed Rashid, “The New Great Game – the battle for Central Asia’s oil”, in Far Eastern Economic Review, 10 Aprile 1997. 9 Ariel Cohen, After the G-8 Summit: China and the Shanghai Cooperation Organization, op. cit., p. 59. 10 Enrica Collotti Pischel, Le avventure degli ideali nella Cina del nostro tempo, in, Enrica Collotti Pischel, (a cura di), La democrazia degli altri, Franco Angeli, Milano, 1996, p. 114. 11 Ibidem. 6
Anteprima della tesi: Cina e Asia centrale: un ''Nuovo Grande Gioco'' o un antico Dingwei?, Pagina 4

Preview dalla tesi:

Cina e Asia centrale: un ''Nuovo Grande Gioco'' o un antico Dingwei?

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Andrea Argiolas
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Cagliari
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Relazioni internazionali
  Relatore: Annamaria Baldussi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 188

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

alleanza sino-russa
asia centrale
cina
color revolution
dingwei -spazio vitale
etim
grande gioco
impero cinese
islam
kazakistan tagikistan uzbekistan
partito comunista cinese
petrolio
politica estera
politica estera cinese
politica internazionale
rats
repubblica poplare cinese
repubbliche centroasiatiche
sco
secolo delle umiliazioni
usa in asia centrale
uzbekistan
via della seta
xinjiang

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi