Il web come mezzo di consumazione dei reati in materia sessuale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 dalla obiettiva difficoltà di rinvenire il livello di sufficiente determinatezza delle fattispecie incriminatici, ma anche da un eccessivo self-restraint della Corte Costituzionale, la quale al solenne riconoscimento del principio di rado ha fatto seguire un effettivo controllo sulle modalità di tipizzazione legislativa dell’illecito. 19 D’altra parte, l’ambiguità sovente riscontrabile nella normativa penale, specie più recente, è anche una diretta conseguenza della tendenza compromissoria che caratterizza l’attuale attività legislativa: l’esigenza di bilanciare beni e interessi di cui sono portatrici forze politico-sociali configgenti si traduce, a livello di redazione delle fattispecie penali, in formulazioni ora troppo generiche ora incerte, che non di rado celano l’intento di scaricare sul potere giudiziario il compito di mediare tra opposte esigenze di tutela difficilmente compatibili in sede più propriamente politica. Da qui anche la ricorrente tentazione di settori della giurisprudenza di sovrapporre alle scelte legislative politiche giudiziarie di tutela dei beni giuridici, di fatto consentite o agevolate dalla stessa ambiguità dei testi legislativi e dalla non infrequente latitanza dei poteri pubblici istituzionalmente legittimati alla 19 Sulle ragioni di tale atteggiamento della Corte vedi NUVOLONE, La problematica penale della Costituzione, in Scritti in onore di Mortati, IV, Milano 1977, 494 ss. E PALAZZO, Il principio, Cit., Padova, 1979, 401.

Anteprima della Tesi di Luca Buonajuto

Anteprima della tesi: Il web come mezzo di consumazione dei reati in materia sessuale, Pagina 14

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Luca Buonajuto Contatta »

Composta da 303 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1454 click dal 16/10/2008.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.