Tuareg: l'evoluzione storica di un popolo nomade

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

terzo grado invece passa al figlio primogenito della sorella primogenita8. Nell’Hoggar questo titolo è conferito al capo supremo regnante su un insieme di tribù nobili e vassalle; mentre nel Mali talvolta è riferito a semplici capi di accampamenti. L’amenokal è eletto attraverso complicate e severe regole di successione e in virtù delle sue personali doti, da un’assemblea comprendente tutti gli esponenti nobili, o una loro rappresentanza, e dai capi delle tribù vassalle. In seguito all’elezione riceve l’omaggio delle tribù subordinate, che consiste in pelli, sale, cereali, burro e cammelli. Le carovane che attraversano il suo territorio devono pagare all’amenokal un tributo, e anche le famiglie nobili devono offrire dei tributi al sovrano. Una volta eletto può essere sollevato dalla carica sia dai nobili, sia per richiesta dei tributari9 . L’effettivo potere esercitato dall’amenokal è di difficile definizione, è possibile che la reale portata delle sue funzioni, nominalmente deboli, potesse essere ampliata dal prestigio personale di colui che occupava la carica. Come tutti gli altri nobili l’amenokal possiede degli scudieri che devono portare la sua lunga lancia e il suo scudo rettangolare.Questi non garantiscono una vita sicura al loro amenokal e neanche un trono sicuro; infatti se dimostra di avere poco coraggio ed è incapace di governare può essere deposto e sostituito da un capo più popolare. L’ amenokal vive in mezzo a intrighi di corte e deve fare sempre attenzione se vuole salvaguardare il suo trono. I suoi ordini non sono diretti ma passano attraverso gli amghar, capi tribù che spesso non rispettano i suoi interessi10. L’amenokal è comandante nella guerra, mentre nei periodi di pace arbitra i conflitti tra tribù, quando si tratta di terre da pascolare o animali rubati. Essenzialmente, la sua autorità sembra esercitarsi in tre diversi ambiti: egli può decidere ed organizzare razzie, guidare i suoi nelle lotte contro gli altri gruppi, ma per tutte le questioni più importanti (dichiarazioni di guerra ad altri gruppi), deve consultarsi con alcuni rappresentanti delle tribù ad esso sottoposte; Per quanto riguarda il territorio, sembra fosse l’amenokal stesso a decidere dell’attribuzione delle porzioni territoriali (essenzialmente pascoli, ma anche aree di caccia o da cui è possibile ricavare una qualche altra risorsa, come semi o bacche) alle diverse tribù che compongono l’Ettebel, e a risolvere conflitti e litigi che da essa potevano derivare. Inoltre egli può decidere della tutela di aree 8 Jeremy Keenan , The Tuareg “people of Ahaggar”, A. Lane London, 1977, p.63. 9 H. Lhote, op. cit., p.189. 10 H.Lhote, op.cit., p. 189. 11

Anteprima della Tesi di Carla Biggio

Anteprima della tesi: Tuareg: l'evoluzione storica di un popolo nomade, Pagina 6

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Carla Biggio Contatta »

Composta da 173 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2129 click dal 20/10/2008.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.