Il delitto di furto

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

13 Questa concezione, che è la più risalente e risente dei risultati della dottrina tedesca, è strettamente collegata alla tesi civilistica, di cui si è detto sopra, secondo la quale il diritto penale deve svolgere un ruolo accessorio al diritto civile. Questa interpretazione del concetto di patrimonio, tuttavia, porta a risultati inadeguati per un’efficace tutela penale. Si ritiene, infatti, che non sia ammissibile il considerare parte del patrimonio tutelato dal sistema penale esclusivamente quelle situazioni giuridiche che si siano concretizzate in un diritto soggettivo, lasciando scoperte dalla tutela tutti quei rapporti non abbiano ancora raggiunto tale qualifica, nonostante abbiano spesso una rilevante importanza economica, come, per esempio, le aspettative di fatto o gli interessi legittimi 19 . Il concetto di patrimonio viene eccessivamente formalizzato 20 . Inoltre, tale tesi porta a considerare parte del patrimonio tutelabile penalmente qualsiasi situazione giuridica, anche se sia del tutto privo di valore economico, solamente per il fatto di essere qualificata come diritto soggettivo dall’ordinamento. Questo porta alla incriminazione di ogni comportamento che provochi una perdita o una limitazione di tale diritto patrimoniale, anche se, in concreto, non sia individuabile alcuna diminuzione materiale del patrimonio, non essendo, infatti, necessario che si sia realizzato l’effetto economico pregiudizievole per la vittima 21 . Di fatto, ad essere tutelato dal sistema penale risulterebbe essere non il rapporto materiale con la cosa ma il mero rapporto giuridico facente capo ad un individuo. I delitti di danno sarebbero trasformati in reati di pericolo, dato che la concezione “giuridica” del patrimonio porta a considerarli consumati non nel momento della concretizzazione del danno patrimoniale, ma nel momento in cui si compie l’atto da 19 MARANI - FRANCESCHETTI, I reati contro il patrimonio, cit., 13. 20 MILITELLO, voce Patrimonio, cit., 281. 21 MANTOVANI, voce Patrimonio (delitti contro il), cit., 4; FIANDACA - MUSCO, I delitti contro il patrimonio, cit., 23; MILITELLO, voce Patrimonio, cit., 281.

Anteprima della Tesi di Alessandro D'altilia

Anteprima della tesi: Il delitto di furto, Pagina 7

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Alessandro D'altilia Contatta »

Composta da 222 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2852 click dal 30/10/2008.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.