Le agevolazioni fiscali dal diritto interno a quello comunitario. Il caso degli spin off accademici

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

LE AGEVOLAZIONI FISCALI DAL DIRITTO INTERNO A QUELLO COMUNITARIO 8 le spese per motivi di salute, le spese per gli interessi sul mutuo dell’abitazione o per gli studi dei figli. A seconda dei casi, queste spese possono essere fatte valere in due modi diversi nella dichiarazione dei redditi: possono essere "dedotte" dal reddito oppure possono dare diritto (per una data percentuale del loro ammontare) a una detrazione di imposta. Una spesa "deducibile" consente di ridurre il reddito imponibile, con un beneficio pari all'aliquota massima raggiunta dal contribuente 19 . Una spesa "detraibile", al contrario, consente sempre un risparmio del 19%, a prescindere dall'entità del reddito. Per essere considerate nella dichiarazione, le spese devono essere state sostenute nel corso dell'anno per il quale essa viene presentata, anche se si riferiscono ad altri anni (criterio “di cassa”). Nel caso di importi consistenti che scadono tra dicembre e gennaio (ad esempio, mutui fondiari la cui rata scade il 31/12 o all’ 1/1) è conveniente provvedere al saldo entro il 31 dicembre, in modo da poter applicare la detrazione nella dichiarazione che verrà presentata l’anno successivo. Le spese, inoltre, devono essere sostenute dal dichiarante, nel suo interesse. Per le spese mediche, le spese relative ad assicurazioni e contributi volontari, nonché quelle di frequenza di corsi di istruzione secondaria o universitaria, la detrazione è concessa anche quando la spesa è sostenuta nell'interesse di familiari fiscalmente a carico. Quando l'onere è sostenuto per i figli, la detrazione spetta al genitore al quale è intestata la ricevuta della spesa. Se il documento è intestato al figlio, le spese devono essere suddivise al 50 per cento tra i due genitori. Nel caso in cui i genitori intendono ripartire la spesa in misura diversa dal 50 per cento devono annotare nel documento comprovante la spesa la percentuale di ripartizione. Ovviamente, se uno dei due coniugi è fiscalmente a carico dell'altro, quest'ultimo 19 Ad esempio, con un reddito di 40 milioni, una spesa deducibile di 3 milioni permette un risparmio di 1.032.000 lire (per il 2000 pari al 34,4%, l'aliquota dello scaglione che va da 30 a 60 milioni comprensiva dell'addizionale regionale); se il contribuente dichiara 160 milioni (aliquota del 46,4%) il risparmio sale a 1.392.000.

Anteprima della Tesi di Agata Ilaria Zara

Anteprima della tesi: Le agevolazioni fiscali dal diritto interno a quello comunitario. Il caso degli spin off accademici, Pagina 8

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Agata Ilaria Zara Contatta »

Composta da 326 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1651 click dal 03/11/2008.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.