Il polisensualismo del consumatore: la riscoperta dell'olfatto

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

VIII sensoriale, da considerarsi come variabile-stimolo che il retailer ha a disposizione non solo per influenzare la risposta emozionale relativa al punto vendita e la soddisfazione ad esso correlata, ma anche i comportamenti all’interno dello stesso, i livelli di spesa, il tempo speso in- store, la volontà di ritornare e soprattutto gli acquisti di impulso. Il retailer deve quindi saper gestire in modo consapevole e coerente la musica, gli odori, i colori, i livelli di luce, e tutti gli elementi ambientali da manipolare per indurre emozioni e per fare in modo che il cliente sia soddisfatto, ritorni e acquisti di più senza pensarci troppo (acquisto impulsivo). E’ inoltre utile sottolineare che, al fine di massimizzare gli effetti dei differenti stimoli presenti nello store environment, è necessario che essi siano tra loro congruenti, in quanto, secondo i ben noti postulati della teoria degli psicologi della Gestalt, la percezione è un processo olistico, per cui i differenti imput sensoriali sono da considerarsi come una totalità, superiore della somma dei singoli componenti. Dopo aver privilegiato a lungo il colore, il suono e il gusto, gli studiosi prestano oggi più attenzione all’olfatto, considerandolo il nuovo senso guida capace di emozionare e attivare moti profondi dell’animo del consumatore. L’olfatto tenue, etereo, impalpabile, distante da una società fatta di parole e di immagini è stato per lungo tempo lasciato in disparte a favore degli altri sensi che si impongono all’attenzione perché corporei, tangibili e misurabili. Questa riscoperta dell’olfatto è dovuta al fatto che in ogni contesto l’odore trasmette il vissuto di un oggetto, ne veicola l’identità profonda, svela ciò che la vista, il tatto e l’udito spesso non possono avvertire; colpisce direttamente l’animo, ha qualcosa di primitivo ed emozionale che la razionalità non può domare e rimanda in un istante a sensazioni già provate e a situazioni già vissute.

Anteprima della Tesi di Silvia Galessi

Anteprima della tesi: Il polisensualismo del consumatore: la riscoperta dell'olfatto, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Silvia Galessi Contatta »

Composta da 191 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4798 click dal 03/11/2008.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.