Il MiFID

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

un ruolo attivo nel settore dell’intermediazione mobiliare. Con tale direttiva l’Unione europea intendeva ravvicinare le distanze normative degli stati membri riguardo alcune categorie di OICVM, al fine di promuovere il commercio transfrontaliero realizzando una protezione più efficace degli investitori; in particolare, stabiliva un regime generale di obblighi rigorosi relativamente agli investimenti, alle esigenze in materia di fondi propri, all'informazione e alle funzioni di deposito delle attività e di sorveglianza dei fondi. 2. IL FINANCIAL SERVICES ACTION PLAN Il Financial Services Action Plan (FSAP) occupa un posto di primaria importanza tra tutte le politiche generali attuate in passato per il mercato unico europeo. È, infatti, una vera e propria architettura regolamentare nata dall’esigenza di porre rimedio ai fallimenti del mercato unico dei servizi finanziari. Il Piano Comunitario di Azione per i Servizi Finanziari è stato presentato il 28 dicembre 1998, in seguito alla comunicazione del 28 ottobre del medesimo anno sui “Servizi finanziari: elaborazione di un quadro d’azione” su richiesta del Consiglio di Vienna, che invitava ad elaborare un programma di lavoro urgente per conseguire gli obiettivi del quadro d’azione, sui quali già da tempo si era formato un solido consenso degli addetti ai lavori. Il FSAP11 è stato adottato dalla Commissione Europea l’11 maggio 1999 ed è diretto a creare un mercato dei servizi finanziari pienamente integrato a livello europeo, indicando obiettivi generali e misure specifiche. Il piano è diretto a colmare le carenze e a rimuovere le barriere per una integrazione – sotto il profilo legislativo – dei mercati finanziari dell’Unione Europea. Propone tre priorità: 11 Il FSAP si basa anche sulle discussioni svolte nel gruppo per la politica dei servizi finanziari (FSPG), formato dai rappresentanti personali dei ministri delle finanze e della Banca Centrale Europea (BCE). 7

Anteprima della Tesi di Erika Ruffini

Anteprima della tesi: Il MiFID, Pagina 5

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Erika Ruffini Contatta »

Composta da 85 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6471 click dal 16/03/2010.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.