Skip to content

La certificazione energetica in Emilia-Romagna

La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: Loggati o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Il settore edile ha grandi possibilità di miglioramento nella direzione di un uso efficiente dell‟energia contribuendo a diminuire sensibilmente le emissioni di gas serra che stanno determinando il riscaldamento globale. Non solo. Per molti Paesi, possono essere un valido aiuto per rispettare gli accordi presi con il protocollo di Kyoto. I governi dei singoli Paesi, per perseguire l‟obiettivo di abitazioni efficienti del punto di vista energetico, devono cercare di capire la logica che vi è dietro al comportamento dei singoli attori che sono coinvolti in questo progetto. In questo modo tutti possono essere coinvolti ed incentivati ottenendo un risultato assai migliore. Tra gli attori, un ruolo fondamentale deve essere giocato degli scienziati e ricercatori che con le loro scoperte possono fornire soluzioni sempre più efficaci e adatte alle situazioni più difficili. Il lavoro congiunto tra ricercatori e politici è per cui premessa fondamentale per poter raggiungere l‟obiettivo un uso efficiente dell‟energia. Solo attraverso una legislazione attenta le scoperte scientifiche possono assumere un valore pratico evitando di rimare mere discussioni teoriche. Costruire è l‟attività umana a più alto impatto ambientale, ma è anche la più antica. E‟ un‟attività che non si ferma e non si può fermare. E‟ giusto continuare a costruire ma si deve costruire meglio e soprattutto costruire sostenibile, il che significa garantire ai nostri figli almeno le opportunità, le risorse e l‟ambiente che abbiamo ricevuto dai nostri genitori. L'efficienza energetica non dovrebbe essere un optional per poche case di lusso, ma un elemento portante di tutta l'edilizia, capace di procurare grandi risparmi. Per raggiungere tale scopo, il lavoro congiunto tra ricercatori e politici, come già affermato, diventa di fondamentale importanza e il risultato di questa collaborazione è una legislazione attenta e sensibile che sia strumento efficacie per raggiungere lo scopo di un‟edilizia sostenibile in cui l‟energia più ecologia ed economica è proprio quella risparmiata attraverso un suo uso efficiente. Uno degli strumenti legislativi che meglio si presta a tale scopo, è sicuramente la certificazione energetica introdotta a livello comunitario della direttiva 2002/91/CE ed attuata in Italia dal decreto n.192 del 19 agosto 2005, modificato in seguito col decreto n. 311 del 29 dicembre 2006. L‟obiettivo principe di questa trattazione è quello di comparare la normativa nazionale con quella della mia regione, Emilia-Romagna, che ha attuato delle linee guida proprie tramite la delibera dell‟assemblea legislativa n.156 del 4 marzo 2008, su proposta della giunta regionale n.1730 del 16 novembre 2007. Per una maggior chiarezza si è scelto di suddividere il lavoro in quattro parti. La prima parte sarà dedicata all‟analisi di concetti fondamentali come l‟efficienza energetica e il certificato energetico, la seconda parte sarà dedicata all‟analisi della normativa nazionale, la terza parte all‟analisi delle linee guida regionali, la quarta parte al confronto tra le due normative, mentre nella quinta e ultima parte si applicheranno le normative in un lavoro pratico riguardante certificazione di un edificio.
Anteprima della tesi: La certificazione energetica in Emilia-Romagna, Pagina 2

Indice dalla tesi:

La certificazione energetica in Emilia-Romagna

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

Autore: Gianluca Magrini
Tipo: Laurea liv.I
Anno: 2008-09
Università: Università degli Studi di Urbino
Facoltà: Scienze Ambientali
Corso: Scienze e tecnologie per l'ambiente e la natura
Relatore: GiampietroFusillo
Lingua: Italiano
Num. pagine: 139

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario, dalla commissione in sede d'esame, e - se pubblicata su Tesionline - anche dalla nostra redazione.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani

Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi?
Quale sarà il docente più disponibile?
Quale l'argomento più interessante per me?
...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile


La tesi l'ho già scritta, ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri. Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi