Effetti della legge 488/92 Turismo nel Mezzogiorno

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo primo: L‟analisi spaziale: metodi e modelli 7 Capitolo primo L’ ana l i s i s p a z i a l e : me t od i e m o d e l l i Nel capitolo vengono introdotti i principali concetti circa l‟analisi territoriale dei fenomeni economici. Segue una discussione sui principali indicatori utilizzati per la misura della correlazione spaziale. Una breve rassegna dei modelli econometrici per l‟analisi spaziale completa il capitolo. 1.1 La prima legge della geografia Nella teoria della interazione spaziale che studia i comportamenti che sono condizionati dalle azioni degli agenti economici nel territorio, si evidenzia la tendenza da parte degli agenti stessi, ad assumere comportamenti che sono condizionati dalle azioni degli agenti più prossimi geograficamente. In tal senso, lo studio dell‟interazione spaziale si configura come lo studio delle regolarità evidenziate da una determinata variabile, osservata su un insieme di punti distribuiti nel piano. Dal punto di vista della sua misura statistica il fenomeno della interazione spaziale rappresenta un caso più generale del concetto di correlazione spaziale, per cui il verificarsi in una particolare area, rende più (o meno) probabile il suo verificarsi in aree circonvicine [ARB96]. In letteratura si ritrovano diverse definizioni della correlazione spaziale. Fingleton, ad esempio, definisce la correlazione spaziale come la proprietà che possiede una mappa di punti ogni volta che mostra una distribuzione organizzata del fenomeno osservato [FIN85]

Anteprima della Tesi di Jacopo Faitanini

Anteprima della tesi: Effetti della legge 488/92 Turismo nel Mezzogiorno, Pagina 5

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Statistiche

Autore: Jacopo Faitanini Contatta »

Composta da 117 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 641 click dal 13/05/2010.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.