Gianni e Gli Avvoltoi - Reinventare il Beat nel Terzo Millennio

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

In quanto fenomeno sociale e di costume, i beatnicks rivelarono le  inquietudini e l'estraneità delle giovani generazioni ai valori tradizionali e  alle convenzioni sociali dell'America del secondo dopoguerra, orgogliosa  del   proprio   benessere   materiale   e   della   propria   egemonia   politica   e  insieme   percorsa   da   un'ondata   nazionalista   e   reazionaria   legata   alla  Guerra   Fredda.   Questo   senso   di   alienazione   trovò   espressione   nel  percorso esistenziale e artistico di molti poeti e scrittori, culminato nella  ricerca   di   una   libertà   e   di   un'identità   minacciate   dal   conformismo  imperante,  compiuta  dal  canadese Jack Kerouac nei  suoi pellegrinaggi  lungo il paese o nei "viaggi" interiori attraverso l'esperienza delle droghe,  e   nella   rivolta   antiformalistica   della   produzione   poetica   di   Allen  Ginsberg.2 Gli esponenti della Beat Generation hanno messo in discussione i  canoni tradizionali di rispettabilità attraverso modi di fare spesso eclatanti  e   volutamente   provocatori,   usando   apertamente   droghe   illegali   e  predicando la libertà sessuale, sia da un punto di vista etero attraverso la  pratica   del   cosiddetto   “sesso   libero”   sia   attraverso   la   scoperta  dell'orgoglio   omosessuale,   non   più   tenuto   nascosto   ma   esposto  pubblicamente.  2 Dal Dizionario di storia moderna e contemporanea Paravia, consultabile on­line  all'indirizzo http://www.pbmstoria.it/dizionari 12

Anteprima della Tesi di Roberta Filipponi

Anteprima della tesi: Gianni e Gli Avvoltoi - Reinventare il Beat nel Terzo Millennio, Pagina 6

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Roberta Filipponi Contatta »

Composta da 110 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 329 click dal 12/03/2010.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.