Origine, Chiusura Sociale e Funzione Della Cavalleria Medievale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 Sono partito cercando di delineare le origini della cavalleria medievale. Questo è stato senz’altro il compito più arduo, poiché esse si perdono negli ordinamenti dell’Antica Roma, ma soprattutto prendono spunti dalle popolazioni “barbariche” a cui essa fece da sostrato. Ma la cavalleria così come noi la intendiamo appare tra X e XI secolo, proprio nel momento in cui l’Europa vede l’indebolirsi dei grandi poteri centrali a discapito dei principati territoriali. È esattamente in questo periodo che compaiono questi “soldati a cavallo”, che non combattono più come gli altri, vestiti e “addobbati” diversamente dagli altri. Di questo ho parlato nella seconda parte della tesi, così come ho cercato di porre l’accento su coloro che divennero, o ai quali fu concesso diventare cavalieri. Infatti, con il passare del tempo si denota una chiusura sociale all’ingresso nella cavalleria, che finisce per perdere una sua peculiarità funzionale per assumerne una sociale. In altre parole a partire dal XII secolo la cavalleria tende a diventare un “accessorio” della nobiltà. Non tutti i nobili sono cavalieri, ma tutti i cavalieri sono nobili. Ho riservato poi un capitolo alla pratica dei tornei, importante allenamento e “vetrina” per i partecipanti e un capitolo al rapporto tra i cavalieri e il gentil sesso, comprese le complesse strategie matrimoniali. A questi ho ricollegato un capitolo sulla letteratura cavalleresca, che mi pare contenere, in particolare, indizi e testimonianze proprio a proposito di amori e giostre, anche per sottolineare le profonde differenze che come sempre c’erano tra mito e realtà. In altri termini spesso i testi letterari erano dei “manuali” di comportamento per i cavalieri e la fioritura stessa di questi manuali sta a significare a contrariis che il reale comportamento dei milites era ben meno prode e gentile. Nella terza parte ho cercato di fare una rassegna delle principali funzioni della cavalleria. In primo luogo la funzione militare, ma nondimeno ho sottolineato la fondamentale funzione spirituale, collegando questa allo stretto rapporto con la Chiesa, con la quale l’ordine dei cavalieri ha mantenuto una

Anteprima della Tesi di Valerio Bertuccioli

Anteprima della tesi: Origine, Chiusura Sociale e Funzione Della Cavalleria Medievale, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Valerio Bertuccioli Contatta »

Composta da 135 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2901 click dal 12/11/2010.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.