La contraffazione per equivalenti del brevetto per invenzione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

stretto 6 e non anche ai cosiddetti equivalenti in senso ampio. 7 Si parla di equivalenti in senso stretto tutte le volte che il convenuto per contraffazione ha adoperato mezzi tecnici che un operatore medio del settore considera assolutamente fungibili con i mezzi tecnici che sono oggetto dell’esclusiva brevettuale altrui (che rientrano cioè nell’ambito dell’esclusiva determinata dalle rivendicazioni). Gli equivalenti in senso ampio non permettono al tecnico medio di cogliere l’identità di funzione tra i mezzi tecnici del convenuto per contraffazione e i mezzi tecnici che sono coperti dal brevetto (e in questo caso evidentemente l’oggetto del brevetto non è violato). Il campo dell’equivalenza è tipico di un sistema giuridico che determina la portata del diritto in base alle rivendicazioni (in un sistema opposto i limiti della privativa sono determinati in base all’identificazione dell’idea generale dell’invenzione e in questo caso non si pone tanto il problema degli equivalenti). A questo proposito, vi sono due modi di intendere le rivendicazioni 8 . Secondo la peripheral definition, la rivendicazione determina i confini del diritto: tutto ciò che è fuori dall’ambito delle rivendicazioni non è 6 Sulla equivalenza in senso stretto: Tribunale di Modena 18 ottobre 2000 (Tecnoferrari c. Barbieri & Tarozzi). 7 DI CATALDO, Brevetti per invenzione e modello, Giuffrè, 2000. 8 FRANZOSI, Interpretazione del brevetto e equivalenza, Not. Cons. Propr. Ind. 2000. 7

Anteprima della Tesi di Sofia Parodi

Anteprima della tesi: La contraffazione per equivalenti del brevetto per invenzione, Pagina 4

Laurea liv.I

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Sofia Parodi Contatta »

Composta da 101 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1562 click dal 17/03/2010.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.