Scrittura espressiva e fattori psicosociali di rischio in pazienti cardiopatici

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

16 studi, disturbi psicoaffettivi clinicamente significativi sono rilevabili in oltre il 20% dei sopravvissuti a un evento cardiaco acuto (Monami & Marchionni, 2007). Nei pazienti cardiopatici, l ansia pu manifestarsi sotto forma di disturbo d ansia generalizzato, ansia sociale, disturbo da panico, disturbo post-traumatico da stress o in comorbilit con disturbi somatici, depressivi, c ognitivi o di personalit . Al pari della depressione, anche un disturbo d ansia pu in fluire significativamente sulla funzionalit psicofisica del paziente coronaropatic o, non soltanto dopo un infarto miocardico acuto, ma anche nel periodo precedente e successivo a un intervento di cardiochirurgia (Cay & O Rourke, 1991; Torta et al., 1993; Perski et al., 1998). Sovente, nei pazienti sottoposti a intervento di bypass coronarico, Ł possibile rilevare un ansia patologica condizionante pesantemente il decorso chirurgico, da valutare non solo in termini di sopravvivenza o di complicanze cardiologiche, ma anche sotto il profilo emozionale (Torta et al., 1992). Il trattamento della depressione e dei disturbi d ansia nei pazienti con patologia cardiovascolare risulta, pertanto, di fondamentale importanza non solamente per le notevoli conseguenze sul livello di sofferenza soggettiva, ma anche per le implicazioni prognostiche che gli aspetti psichici determinano sulla patologia somatica (Torta & Scalabrino, 2002). Molti studi hanno dimostrato che l ansia cardiaca si pu manifestare anche in assenza di malattie delle arterie coronarie. Infatti, confrontando i pazienti con malattia cardiaca, i pazienti senza dolore toracico provano un simile livello di paura, stress e sensazioni presenti nei pazienti con malattia cardiaca. L ansia cardiaca, in assenza di malattia coronarica, pu diventare un pr oblema rilevante che pu portare a ripetute e inutili spese mediche e influire sulla qualit della vita dei pazienti che ne sono affetti (Barth & Martin, 2005). Eifert e collaboratori, svilupparono il Questionario Di Ansia Cardiaca (CAQ), uno strumento self-report composto da 18 item, che misura e valuta l interpretazione dei sintomi cardiaci e i relativi comportamenti ed emozioni. Gli autori riferiscono che gli item riguardano tre fattori: la paura delle sensazioni del cuore; l evitamento delle attivit che causano i sintomi e l attenzione e il controllo del cuore (Eifert et al., 2000).

Anteprima della Tesi di Eleonora Basso

Anteprima della tesi: Scrittura espressiva e fattori psicosociali di rischio in pazienti cardiopatici, Pagina 14

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Psicologia

Autore: Eleonora Basso Contatta »

Composta da 175 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1338 click dal 26/03/2010.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.