Skip to content

Mito e Tragedia nella coreografia di Martha Graham e Virgilio Sieni

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
III della sua attività creativa e presenta Night Journey. Il video del suo capolavoro Clytemnestra, fu girato nel 1979 come parte del programma televisivo “Dance in America” di WNET/13, per regia di Merrill Brockway. Lo spettacolo è accompagnato dalla voce narrante di Christopher Plummer che conduce il pubblico all‟interno della versione della trilogia eschilea, e spiega i momenti salienti dell‟azione. Rispetto allo spettacolo originale del 1958 molte cose sono cambiate. Nel ruolo della regina di Micene troviamo Yuriko Kimura, prima danzatrice della compagnia di Graham e nel ruolo di Egisto, al posto di Paul Taylor abbiamo Mario Delamo che interpreta anche Il Messaggero della morte. George White Jr. è invece Agamennone. Le luci di scena sono di Ralph Holmes e i costumi di Halston. Gli unici due elementi che sono rimasti inalterati sono le musiche di Halim El-Dabh e la scenografia di Isamu Noguchi. Di grande utilità per la ricerca sono stati i video contenenti le interviste alla danzatrice e a coloro che sono stati direttamente a contatto con lei: attori, danzatori, collaboratori, amici8, e naturalmente i Notebooks9, ovvero gli appunti di lavoro presi da Graham nel periodo tra il 1940 e il 1960, e pubblicati nel 1973. I Notebooks dimostrano come la danzatrice avesse l‟abitudine di raccogliere citazioni dai libri che leggeva e suggestioni che potevano ispirare il suo lavoro sulla scena, nel quale coabitano e si 8 Come ad esempio la puntata su Martha Graham di «Dancemakers», Programma televisivo andato in onda il 15/8/1992 su London BBC2, presentato da Judith Mackrell, o il documentario Martha Graham: The Dancers Revealed (1994) regia di Catherine Tatge, produzione di Dominique Lasseur, WCNET New York-, La Sept/Arte, BBC-Caméras Continentales, per la serie «American Masters», che raccoglie le interviste con Erick Hawkins, Agnes De Mille, Jane Dudley, Pearl Lang, Robert Cohan. Esiste inoltre un interessante documentario, che si trova sia a Londra (Laban Centre) che a Parigi (CND), Not just a somersault. Insights on aspects of Martha Graham Technique 1938-1992, (1993). In esso, due danzatrici di Graham, Bonnie Bird (che danza con Graham dal 1929 al 1931) e Thea Barnes (dal 1979 al 1991), esplorano lo sviluppo della tecnica Graham, attraverso un masterclass proposto agli studenti del Laban Centre di Londra. Lo studio della tecnica Graham inizia ponendo particolare attenzione a due esercizi: “The Cry” e “The Laught”, nei quali si mette in evidenza che cosa accade nella parte addominale del corpo, attraverso la respirazione utilizzata nella tecnica del Contraction-Release. In questo documentario, la tecnica Graham, privata di ogni aspetto narrativo ed espressivo che possiamo ritrovare invece negli spettacoli creati dalla coreografa, soprattutto a partire dagli anni Quaranta quando dà avvio al suo «teatro di danza», viene resa astratta ed asciutta, lasciando al corpo stesso la possibilità di veicolare emozioni primarie come appunto quelle del pianto e del riso. 9 Sul ruolo dei Notebooks (The Notebooks of Martha Graham, Harcourt Brace Jovanovich, New York, 1973) nel processo creativo di Martha Graham si veda il saggio di Nolini Barretto, The Role of Martha Graham‟s Notebooks in her Creative Process, in «Choreography and Dance» An International Journal, Vol. 5, Part 2, Martha Graham, (a cura di) Alice Helpern, Harwood Academic Publishers, 1999 e Howard Gardner, Martha Graham, la scoperta della danza d‟America, in Intelligenze Creative, Feltrinelli, Milano, 1994.
Anteprima della tesi: Mito e Tragedia nella coreografia di Martha Graham e Virgilio Sieni, Pagina 3

Preview dalla tesi:

Mito e Tragedia nella coreografia di Martha Graham e Virgilio Sieni

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Francesca Duranti
  Tipo: Tesi di Dottorato
Dottorato in Letteratura Scuola di Dottorato Logos e Rappresentazione, studi interdisciplinari di letteratura, estetica, arti e spettacolo. Sezione Comparatistica: teatro, cinema, letteratura, danza
Anno: 2008
Docente/Relatore: Vito Di Bernardi
Istituito da: Università degli Studi di Siena
Dipartimento: Musica e Spettacolo, Facoltà di Arezzo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 434

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

clytemnestra
compagnia virgilio sieni
contact improvisation
corpo
corporeità
danza
danza contemporanea
danza moderna
eschilo
il corpo del mito
il gesto
martha graham
mito
modern dance
night journey
orestea
parco butterfly
steve paxton
teatro danza
tragedia greca
trilogia del presente
virgilio sieni

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi