Il peso delle escursioni nella determinazione della redditività di un'impresa crocieristica: il caso Costa Crociere

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 Con quasi 16 milioni di passeggeri trasportati in un anno, il settore crocieristico è in grandissima espansione, risultando il segmento con il maggior tasso di crescita in ambito turistico a livello mondiale. Tale crescita è dovuta alla grande abilità degli operatori nelle strategie di marketing, dirette a mutare la concezione di crociera in riferimento alla domanda, agendo sulle quattro componenti del marketing mix (product, price, promotion, placement, cioè prodotto, prezzo, comunicazione, distribuzione sul mercato). Per quanto riguarda il prodotto (anche se sarebbe più corretto definirlo servizio) si è partiti da una forte standardizzazione sino ad arrivare ad un’offerta mirata alla maggior soddisfazione del cliente. Il prezzo è fondamentale per la fidelizzazione del cliente già acquisito e per avvicinare nuovi potenziali clienti. Nella distribuzione le agenzie di viaggio ricoprono un ruolo fondamentale nell’indirizzare il cliente-turista verso il servizio crociera. I cruise operator (gli operatori crocieristici) hanno optato per un’efficace strategia di trade-marketing, manifestatasi in commissioni più alte, facilitazioni nelle operazioni di prenotazione (booking) e in un’attenta formazione degli agenti di vendita. Infine la comunicazione è stata utilizzata come strumento per far intendere al cliente la crociera come vacanza alternativa, di svago, relax e divertimento e soprattutto alla portata di tutti, non più come un servizio di lusso per una clientela altolocata. Il passaggio dai cinquecentomila crocieristi degli anni ’70 ai quasi sedici milioni odierni in questo settore testimonia l’efficacia di tali scelte. Questo risultato non rappresenta un punto d’arrivo ma un traguardo intermedio di strategia di sviluppo. Uno dei potenziali fattori di crescita, secondo i cruise operator, sono i giovani, una categoria che negli ultimi anni ha dimostrato una forte propensione al viaggio pur rimanendo abbastanza distante dalla crociera. Il mercato mondiale delle crociere ha il trend di crescita più marcato in Europa e, in particolare, nel Mediterraneo. In quest’area è in aumento la presenza dei grandi gruppi del settore che tendono a mantenervi le loro navi per tutto l’anno, non considerandolo più un mercato stagionale con attività circoscritta da maggio ad ottobre. Il Mediterraneo è l’unica area in grado di diversificare il prodotto, ovvero di offrire crociere tematiche di diverso tipo, rese possibili dalla varietà delle

Anteprima della Tesi di Luca Moscariello

Anteprima della tesi: Il peso delle escursioni nella determinazione della redditività di un'impresa crocieristica: il caso Costa Crociere, Pagina 4

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Luca Moscariello Contatta »

Composta da 47 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1097 click dal 02/04/2010.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.