Il lavoro sommerso

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Pertanto, anche per questo percorso di studi si partirà da un approccio interdisciplinare nei confronti di questo tema dalle molteplici sfaccettature e si finirà poi per restringere l’analisi alle singole questioni giuridiche. 1.2 Aspetti generali: lo sfasamento tra norma giuridica di contrasto e realtà socioeconomica Il lavoro sommerso è la componente più ampia dell’economia sommersa e da ciò, quindi, si può facilmente ricavare che lo sfasamento tra regola giuridica di contrasto al lavoro sommerso ed effettività della stessa norma giuridica ne rappresenta una costante dell’evoluzione storica di questa problematica del Diritto del lavoro. Infatti, a partire sin dal 1886, ovvero dal momento in cui entra in vigore la prima legge di contrasto sul lavoro non regolare, e per precisione sul lavoro dei fanciulli, si è visto che l’applicazione pratica di questa legge è stata pressoché nulla3. D'altronde, la storia dello sviluppo socioeconomico del nostro Paese è stata contraddistinta dall’utilizzazione di ingenti masse di lavoratori in condizioni non regolari, così come riportato in una inchiesta parlamentare già nel 19554, e questo ha permesso che si generasse in tutti questi anni un clima di permanente tensione tra diritto e realtà socioeconomica. A causa di questo clima di permanente tensione, la principale preoccupazione della dottrina giuslavoristica italiana, 3 Ballestrero M.V., “Tre proposte ottocentesche per la disciplina legale del mondo del lavoro dei fanciulli”, in Materiali per una storia della cultura giuridica del Lavoro, 1978, vol. VIII, n. 2, p. 260. 4 Addario N., Atti dell’inchiesta parlamentare sulle condizioni del lavoro in fabbrica del 1955, Einaudi, Torino, 1976. 3

Anteprima della Tesi di Fabrizio Clemente

Anteprima della tesi: Il lavoro sommerso, Pagina 5

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Fabrizio Clemente Contatta »

Composta da 84 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5453 click dal 01/04/2010.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.