Skip to content

Il turismo relazionale integrato e il paese albergo in Sicilia

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
8 andarono affermando così delle vere e proprie strutture ricettive e non più le semplici locande di un tempo; pensioni, piccoli alberghi e villette cominciarono a diffondersi nelle località di villeggiatura. Dal „900 agli ultimi decenni del XX secolo si ebbe un cambiamento di tendenza: dai tipici viaggi intesi come un lusso alla portata di poche persone che non generavano un ingente giro d‟affari, si passò ad un turismo, di rilevanza fondamentale, inteso come fenomeno sia economico che sociologico e culturale8. Con l‟aumento del reddito, la crescita economica, l‟espansione del settore dei trasporti, il miglioramento della rete ferroviaria sino ai tipici voli charter di oggi, l‟industria turistica ebbe una rapida evoluzione, fino ad assumere una connotazione affaristico-speculativa. Oggi il turismo diventa così uno dei pilastri dell‟economia mondiale, ed uno dei principali elementi negli scambi commerciali, facendo registrare i più alti trend di crescita:  genera un fatturato di 3.500 miliardi di dollari all‟anno;  produce il 6% del prodotto interno lordo nel nostro pianeta;  impiega 127 milioni di individui, uno ogni quindici occupati in tutto il mondo;  coinvolge mezzo miliardo di persone all‟anno. (www.wto.org, 2007). Però è anche vero che tali trend di crescita si hanno per lo più nei paesi del Nord, in cui si registra la concentrazione del 70% dei turisti ed il 72% del fatturato, creando così un grosso divario tra Nord e Sud del mondo. Infatti è opportuno precisare che il turismo è strettamente legato ad uno stato di benessere economico e ad un buon livello di reddito; da ciò scaturisce che sono per lo più i paesi industrializzati del Nord a trarre beneficio dal fenomeno turistico. Inoltre è importante essere consapevoli del fatto che il turismo è consumato solo se il reddito raggiunge un certo livello; la richiesta dei consumi turistici è effettuata solo nel caso in cui il reddito di ciascun individuo sia sufficiente a soddisfare i bisogni essenziali. A tal proposito l‟Europa e l‟America durante la seconda metà del secolo scorso hanno assistito insieme ad altri paesi del mondo ad una forte crescita economica9 e di conseguenza ad una maggiore propensione al viaggio, grazie E‟ necessario inoltre che i pacchetti turistici siano venduti ed offerti ad un prezzo forfettario e che siano di durata superiore alle ventiquattro ore, ovvero si estendano per un periodo di tempo comprendente almeno una notte. 8 Il turista nella scelta di una destinazione è influenzato da vari fattori. Innanzitutto la sua stessa personalità ed il suo modo di vivere riescono abbondantemente ad influenzarlo; nella scelta della meta giocano un ruolo altrettanto importante anche le informazioni che il turista possiede rispetto alla determinata destinazione ed i metodi e le tecniche di promozione della stessa (Sigala 2008, p. 836). 9 Esistono otto diverse categorie di problemi che spiegano il perché alcuni paesi del mondo non riescono a crescere economicamente: - la stessa povertà è causa dell‟instabilità economica; - la posizione geografica; - problemi fiscali; - i fallimenti del governo; - le barriere culturali; - le barriere geopolitiche; - la mancanza di innovazione;
Anteprima della tesi: Il turismo relazionale integrato e il paese albergo in Sicilia, Pagina 4

Indice dalla tesi:

Il turismo relazionale integrato e il paese albergo in Sicilia

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Veronica Petralia
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Catania
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Gestione delle Imprese Turistiche
  Relatore: Sonia Giaccone
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 81

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

affittacamere
agriturismo
albergo
albergo diffuso
bed & breakfast
distretti relazionali
hotel
paese albergo
sicilia
turismo
turismo relazionale inteegrato
turismo rurale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi