La comunicazione del lato oscuro

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

18 scenario si colloca, come già accennato, anche il mutare della relazione dell’individuo con le strutture religiose. Un tempo, parlare di esperienza religiosa significava riferirsi ad un Dio personale con cui ci si confrontava dall’infanzia. Oggi la situazione non è più tanto chiara ed affiorano forme nuove di culto molto meno legate alla religione, intesa come ricerca di una dimensione trascendentale. Si va dalla ricerca della saggezza alla corsa verso l’anima, ma indipendentemente da un Dio personale e con l’idea di un raggiungimento della salvezza successivo al risultato di tecniche di perfezionamento interiore, concentramento e meditazione. Basti vedere il successo dello Zen in Europa. In tutti i casi, la questione religiosa non è risolta, da qui il nomadismo perenne da un gruppo all’altro e la voglia crescente di indagare di persona, con i mezzi che offrono le sette di volta in volta. Accanto a quest’irrazionalità portata all’estremo, le nuove religioni manifestano però anche il desiderio di fregiarsi di un marchio scientifico, come fosse un passaggio obbligato per avere diritto ad un riconoscimento sociale. Ad esempio, la Chiesa di Scientology si definisce “Scienza della Conoscenza” e, ad un livello più vicino alla fantascienza, Rael rilegge la Bibbia nel quadro delle realizzazioni tecniche contemporanee. In definitiva, nonostante le radici del pensiero occidentale siano saldamente affondate nel terreno della religione cristiana, il fascino delle sette e di nuovi modi di intendere la vita risulta crescente. Alla faccia della medaglia che mostrano i media, quella legata soprattutto ai fatti tragici di cui si macchiano le sette (reati, crimini), ne va legata un’altra che vede sempre più individui cercare conforto in organizzazioni stabili, che lo seguano nei propri desideri piuttosto che costringerli in modi di vivere arcaici. In buona sostanza, il timore e l’avversione tradizionali di certi attori alle formazioni di nicchia è bilanciato dall’entusiasmo di altrettanti attori a cui le stesse formazioni offrono una speranza di riscatto.

Anteprima della Tesi di Anna Tita Gallo

Anteprima della tesi: La comunicazione del lato oscuro, Pagina 9

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Anna Tita Gallo Contatta »

Composta da 157 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1904 click dal 26/03/2010.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.