Skip to content

L'accoglimento del caso ovvero la piega

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
12 Tra i pittori barocchi, quelli che piø profondamente aderiscono a questo ideale, anche se incomparabili tra loro, sono il Tintoretto e il Greco. La sepoltura del conte di Orgaz, ad esempio, Ł suddivisa in due parti da una linea orizzontale, al di sotto della quale i corpi si accalcano gli uni addosso agli altri, ma al piano di sopra l anima si eleva, grazie ad un sottile ripiegamento. Cos , con modalit diverse ma in un accordo concettuale che Ł il medesimo, nel Giudizio Universale del Tintoretto il piano basso mostra i corpi in balia della propria pesantezza, e le anime vi vengono invischiate come vortici ripiegati nella materia, mentre nella met superiore esse vengono calamitate verso un cielo che le richiama a sØ attraverso le pieghe di una luce gialla, accesa e fervente come un fuoco il cui fumo sale alto, piø leggero dell aria. La fisica matematica barocca, cos come l arte, sono per l appunto incentrate sull idea di curvatura, per cui il trattamento della materia avviene per masse o aggregati; gli angoli vengono smussati e si utilizzano materiali come il travertino per produrre forme spugnose, vorticose, travalicanti i limiti spaziali in un comportamento simile a quello dei fluidi, mentre questi, a loro volta, si ripartiscono in masse: Bisogna concepire lo spazio come pieno di una materia originariamente fluida, suscettibile di tutte le divisioni e soggetta anche attualmente a divisioni e suddivisioni all infinito. Con questa differenza: che Ł divisibile e divisa inegualmente in diversi punti a causa dei movimenti che vi son gi piø o meno cospiranti. Per la qual cosa essa ha dappertutto un grado di rigidezza e di fluidit , e non vi Ł alcun corpo che sia duro o fluido al massimo grado, cioŁ non si trova alcun atomo di una durezza invincibile, nØ alcuna massa interamente indifferente alla divisione. 18 Cos Leibniz giustifica la concezione secondo cui la materia sia un continuum infinitamente piegato e germinante, anzichØ derivabile tramite una linea retta, come vuole la piø esatta ed assodata tradizione scientifica cartesiana. Fermo restando, infatti, il principio secondo cui la materia d abitudine segua la tangente e perci sia derivabile in ogni suo punto, egli aggira l ostacolo facendo risalire l attitudine alla curvatura ad un forza attiva, un movimento continuo, un brulichio costante (o energia, diremmo ora), che le imprime un moto curvilineo vorticoso, il quale a sua volta disegna una curva talmente frastagliata da non poter avere alcuna tangente19. Le pieghe garantiscono, cos , 18 G.W. Leibniz, op.cit., p. 24-25. 19 L immagine di una materia infinitamente frastagliata e divisibile in tante piccole materie identiche a se stessa sembra aderire perfettamente al concetto di frattale odierno, per cui da lontano il suo contorno (ad esempio quello di un fiocco di sale) pu apparire netto, ma, non appena ci si avvicina un poco, questa nettezza svanisce. L occhio non riesce piø a fissare la tangente in un punto [ ] Se si prende una lente, o un microscopio, l incertezza permane altrettanto grande, poichØ ogni volta che si aumenta l ingrandimento si vedono El Greco, Sepoltura del conte Orgaz, 1586, olio su tela. Toledo, Chiesa di Santo TomØ. Tintoretto, Giudizio Universale, 1563, olio su tela. Venezia, Madonna dell Orto.
Anteprima della tesi: L'accoglimento del caso ovvero la piega, Pagina 2

Preview dalla tesi:

L'accoglimento del caso ovvero la piega

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Elena Bugada
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2007-08
  Università: Accademia di Belle Arti
  Facoltà: L.A.B.A., Libera Accademia di Belle Arti di Brescia
  Corso: Arti visive e discipline per lo spettacolo - fotografia
  Relatore: Angela Madesani
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 120

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

a. baricco
a. warburg
allegoria barocca
anamorfosi
caos
caso
dreyer
e. morin
edwin abbott
fotografia
frattali
g. didi-huberman
gilles deleuze
kafka
leibniz
m. b. charmet
m. carboni
monade
mosca
neurone specchio
piega
s. arienti
virilio
w. wenders

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi