Skip to content

Il consumo femminile di videogame. Analisi di esperienze videoludiche di un gruppo di videogiocatrici venete.

La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: Loggati o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Definiamo innanzitutto che cos’è un videogame (o videogioco); il videogame è un “apparecchio elettronico che permette a uno o più giocatori di simulare, mediante vari comandi, sullo schermo di un televisore, vari giochi”1. Personalmente ho trascorso buona parte della mia vita con un joystick in mano e gli occhi fissi davanti ad uno schermo televisivo. Ho iniziato con i computer ereditati da mio fratello maggiore, uno di questi era il COMMODORE 64, dove per poter giocare dovevi fargli leggere i dati del videogame forniti da una cassetta dall’aspetto identico a quelle delle, ormai vetuste, musicassette. Lo stesso lettore era molto simile a quelli utilizzati per ascoltare le musicassette. Il televisore non era a schermo piatto, o LCD, come quelli odierni, ma, ovviamente, un vecchio modello con il tubo catodico ed immagini molto meno definite rispetto a quelle offerte dalla tecnologia dei televisori moderni. Ricordo che ogni qual volta io volessi giocare bisognava, subito dopo aver acceso il computer, schiacciare contemporaneamente tre pulsanti specifici della tastiera e poi far partire il lettore di nastri con la cassetta del videogame desiderato al suo interno. Dopo di che bisognava aspettare 1, 2, 3, 4, 5 minuti (quando eri fortunato) nella speranza che da un momento all’altro, come per magia, comparisse la schermata principale del gioco e poter iniziare a giocare. Molto spesso, però, i dati presenti nel nastro non venivano letti, così, l’unica azione possibile era riavvolgere il nastro e ricominciare tutto il procedimento dall’inizio. Penso che se ad un bambino o ad un adolescente di oggi, abituati alla rapidità offerta dalle tecnologie odierne (non solo video ludiche, pensiamo ad esempio, alle azioni istantanee nei telefoni cellulari, nei personal computer ma anche in alcuni strumenti di cucina, come il microonde), gli si raccontasse tali laboriose procedure, attuate solamente per poter far partire un videogame, rimarrebbe quantomeno sconcertato. Questo semplice aneddoto ci offre un’idea di quanto siano mutate le caratteristiche dei media “casalinghi” nel giro di qualche decennio e, con essi, la concezione dello spazio e del tempo. Quando da ragazzino attuavo i procedimenti suddetti accettavo anche la 1 Enciclopedia Universale, 2005, Zanichelli
Anteprima della tesi: Il consumo femminile di videogame. Analisi di esperienze videoludiche di un gruppo di videogiocatrici venete., Pagina 1

Indice dalla tesi:

Il consumo femminile di videogame. Analisi di esperienze videoludiche di un gruppo di videogiocatrici venete.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

Autore: Mattia Massaro
Tipo: Laurea liv.I
Anno: 2009-10
Università: Università degli Studi di Padova
Facoltà: Sociologia
Corso: Processi culturali, differenze, comunicazione
Relatore: ClaudioRiva
Lingua: Italiano
Num. pagine: 102

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario, dalla commissione in sede d'esame, e - se pubblicata su Tesionline - anche dalla nostra redazione.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

analisi consumi videogames
consumo videogame
donne e videogames
donne videogiochi
esperienze videogiochi
femminile
videogame
videogiocatrici
videoludiche

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani

Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi?
Quale sarà il docente più disponibile?
Quale l'argomento più interessante per me?
...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile


La tesi l'ho già scritta, ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri. Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi