L'arte come fotografia: educare al silenzio

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

   14   seguente modo: nel primo capitolo della tesi, ho focalizzato l’attenzione su una dimensione particolare della fotografia, quella d’arte. Dopo aver definito lo statuto della fotografia d’arte in Italia, mi sono concentrato, nel secondo capitolo, sul contesto ambientale in cui opero: la società dei flussi. Nel terzo capitolo passo ad analizzare il grado zero della comunicazione, il silenzio. La fotografia d’arte ci insegna un nuovo stato dell’ascolto, che è proprio percezione silenziosa. Su questo rapporto quindi si basa la possibilità per la fotografia d’arte di educare. Il silenzio, infatti, diventa indispensabile per avere uno sguardo consapevole e stimolare, attraverso l’immagine, una coscienza critica. Allo stesso modo, il silenzio non si presenta solo come, efficiente dimensione dell’ascolto ma è anche ottimo elemento per comunicare. Non è vero quindi che laddove c’è silenzio non c’è comunicazione, anzi c’è ne è di più e migliore. Ne nasce un paradosso; da un lato, il silenzio nega la comunicazione, ma dall’altro la favorisce. Laddove c’è silenzio insomma, c’è assenza di parola, suono, musica, ma anche una maggiore possibilità d’ascolto, percezione e comprensione. Il suo valore comunicazionale, oltretutto è cresciuto notevolmente negli ultimi anni, in rapporto indirettamente proporzionale alla quantità di sottofondo sonoro nell’ambiente sociale. Per capirci basta un banale esempio: Pensiamo alla fermata del metrò. Quest’ambientazione urbana, è già per sua natura caotica e chiassosa.

Anteprima della Tesi di Luca Peroni

Anteprima della tesi: L'arte come fotografia: educare al silenzio, Pagina 8

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo

Autore: Luca Peroni Contatta »

Composta da 211 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6911 click dal 16/04/2010.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.