Le principali innovazioni del Trattato di Lisbona tra allargamento e approfondimento

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 prima della ratifica, che si concluse col Consiglio europeo di Bruxelles del 17-18 giugno 2004. Intanto, mentre i lavori della CIG procedevano9, il primo maggio 2004 l allargamento a dieci nuovi Stati10 era avvenuto. Con il Trattato che adotta una Costituzione per l Europa si previde un ampio ventaglio di riforme11, tali da permettere finalmente all Unione europea quell approfondimento che non si era riusciti a conseguire coi trattati di Amsterdam e Nizza12. Nell ottica del processo di allargamento-approfondimento, vale la pena evidenziare due elementi circa la Costituzione europea. In primo luogo, per ottenere un risultato soddisfacente, anche se non entusiasmante, sul piano delle riforme, si era reso necessario prevedere una serie di elementi di elasticit del sistema Unione europea. Venne, ad esempio, previsto un vasto ricorso alle cooperazioni rafforzate, e si concedettero diverse deroghe e regimi particolari a singoli Stati. In secondo luogo, la Costituzione europea rimedi a qu este concessioni al concetto di Europa a piø velocit , con una forte insistenza s ul senso di appartenenza all Unione. Molta enfasi venne infatti posta sui simboli dell Unione, sulla natura costituzionale del nuovo trattato, sull ecceziona lit del lavoro svolto dalla Convenzione, per trasparenza e partecipazione, e sul coinvolgimento diretto dei popoli europei tramite lo strumento dei referendum, laddove previsto dal diritto interno. Il 29 ottobre 2004 venne dunque celebrata a Roma la solenne cerimonia della firma del Trattato che adotta una Costituzione per l Europa, e subito dopo cominci il processo di ratifica. Proprio durante questo lungo processo di ratifica, si pales la dicotomia tra allargamento e approfondimento. Prima ancora che i cittadini francesi ed olandesi rispondessero no al referendum per la ratifica de l Trattato costituzionale, anche (se non soprattutto) spaventati dalle conseguenze dell allargamento13, era emerso tutto il vasto spettro di diffidenze e malumori verso i dieci nuovi Stati membri 9 I lavori della CIG furono caratterizzati da qualche difficolt , visto l atteggiamento critico di Polonia e Spagna sul nuovo meccanismo di voto in seno al Consiglio che sarebbe entrato in vigore con la Costituzione. 10 Cipro, Estonia, Lettonia, Lituania, Malta, Polonia, Repubblica ceca, Slovacchia, Slovenia e Ungheria. 11 Il testo come riveduto dalla CIG, tuttavia, contiene alcuni arretramenti rispetto a quanto era stato predisposto dalla Convenzione. 12 Per un analisi dei contenuti della Costituzione europea V. Infra capitolo I paragrafo 2. 13 E rimasta celebre la figura de l idraulico polac co , come incarnazione delle paure dei vecchi membri dell Unione europea rispetto all ingresso de gli Stati dell Europa dell est.

Anteprima della Tesi di Tommaso Canetta

Anteprima della tesi: Le principali innovazioni del Trattato di Lisbona tra allargamento e approfondimento, Pagina 4

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Tommaso Canetta Contatta »

Composta da 141 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3182 click dal 27/04/2010.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.