Ecosystem approach: una nuova strategia per la salvaguardia della biodiversità

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

    11  Nella Dichiarazione di Rio il tema centrale è l’obiettivo di uno sviluppo sostenibile come mezzo per la soddisfazione delle esigenze delle generazioni presenti senza compromettere quelle future, comunque non trascurando la questione della prevenzione dell’inquinamento transfrontaliero. Per ciò che concerne le interferenze transfrontaliere, il principio 2 della Dichiarazione di Rio (che riprende il pr.21 della Dichiarazione di Stoccolma) viene rafforzato con regole di condotta, quali la notificazione preventiva del principio 18 e la consultazione preventiva del principio 19 e ancora la valutazione d’impatto ambientale del principio 17. La Dichiarazione per spiegare il contenuto dello sviluppo sostenibile si serve di diversi principi, come quello dell’equità inter- generazionale (pr.2), d’integrazione delle esigenze di protezione ambientale nei processi decisionali in materia di sviluppo (pr.4), della partecipazione del pubblico nei processi decisionali (pr.10), di precauzione (pr.15). Negli anni successivi, le Nazioni Unite si accorgono che i progressi nella tutela ambientale non sono soddisfacenti. Dunque, a dieci anni dai lavori di Rio, le nazioni Unite convocano un’altra conferenza internazionale, ossia il Vertice mondiale sullo sviluppo sostenibile (Johannesburg, 26 agosto- 4 settembre 2002). Tale vertice mostra una novità dal punto di vista strutturale: la sua originalità è rappresentata dalla partecipazione attiva di attori non-statali. Così, si prende atto che le decisioni importanti in termini di sviluppo sostenibile devono coinvolgere non solo i soggetti di diritto internazionale ma anche la società civile. Lo scopo del vertice è di valutare i progressi ottenuti con la Conferenza di Rio, bilanciando tre componenti: lo sviluppo economico, la protezione dell’ambiente e lo sviluppo sociale. Quest’ultimo diventa il terzo dei pilastri interdipendenti di un concetto di sviluppo sostenibile che confluisce talvolta nella dimensione politica. Il prodotto di Johannesburg è la creazione di due risoluzioni

Anteprima della Tesi di Manuela Finis

Anteprima della tesi: Ecosystem approach: una nuova strategia per la salvaguardia della biodiversità, Pagina 8

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Manuela Finis Contatta »

Composta da 172 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1954 click dal 30/05/2011.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.