Ebraismi dell'Europa centrale: emancipazione politica e simbiosi intellettuale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

13 commessi dagli ebrei nel corso dei secoli. La polemica anticlericale riabilita l’immagine dell’ebreo, duramente condizionata dal secolare antigiudaismo cristiano, ed in tal senso si mostra favorevole all’equiparazione dei diritti con i gentili. Allo stesso tempo, però, la repulsione dei filosofi verso le religioni aizza il sentimento antigiudaico; per questa ragione, spesso, si è parlato di antisemitismo illuminista. Questo è stato possibile perché, fra i filosofi francesi, solo Montesquieu aveva palesato la propria tolleranza nei confronti degli ebrei, mentre Voltaire aveva addirittura negato che lo stato di minorità cui avevano vissuto gli ebrei fino a quel momento potesse essere correggibile 16 . Proprio il dato dell’incorreggibilità determina lo slittamento dall’antigiudaismo all’antisemitismo, benchè ancora nel XVIII secolo si parli dell’impossibilità della correzione della propria condizione riferendosi alla natura morale degli ebrei più che alla loro presunta differenza razziale. Inoltre, ancora, l’assunto di partenza di Voltaire è la religione quale male da debellare per il miglioramento della comunità 17 . L’esistenza di correnti di opposizione fra i filosofi ha sviluppato resistenze, durante la Rivoluzione francese, all’estensione dei diritti alla comunità ebraica. Sia Marat sia Desmoulins, nella fase del terrore giacobino, fondono l’antisemitismo di Voltaire al populismo ed alla repressione religiosa, che toccherà anche l’ebraismo. Per gli illuministi, in un sistema in cui l’eguaglianza è teoricamente possibile per tutti, e la finalità è la liberazione del pensiero dell’uomo dai vincoli della religione, nella pratica essa è fattibile 16 Cfr Anna Foa Ebrei in Europa. Dalla peste nera all’emancipazione, Roma - Bari, Laterza, 1997. 17 Quindi, si potrebbe affermare che, venuto meno il tratto religioso, l’ebreo sia correggibile.

Anteprima della Tesi di Luna Meli

Anteprima della tesi: Ebraismi dell'Europa centrale: emancipazione politica e simbiosi intellettuale, Pagina 12

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Luna Meli Contatta »

Composta da 150 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 394 click dal 01/06/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.