Dalla pagina allo schermo: analisi linguistica de "La romana" di Alberto Moravia e delle sue trasposizioni cinematografiche

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

2 Intervennero poi, tra la fine dell‟Ottocento e nel corso del Novecento, tutta una serie di fattori -quali la formazione di un apparato statale unitario, il sorgere di grandi agglomerati urbani, le migrazioni, la riduzione dell‟evasione scolastica, la formazione di un corpo di burocrati geograficamente eterogeneo e di un esercito nazionale- che, in maniera diretta e indiretta, favorirono l‟espansione dell‟italiano, se non nell‟uso effettivo nella quotidianità, almeno come potenzialità d‟uso. Tali fattori, quindi, determinarono la progressiva regressione dei dialetti, in favore dell‟adozione delle varietà regionali d‟italiano, facendo sentire sempre dei più il divario esistente tra dialetto e lingua comune, e permisero ad un numero sempre maggiore di parlanti di disporre di diversi registri linguistici. Ho affrontato, quindi, il problema del ruolo che i mezzi di comunicazione di massa hanno avuto in questo processo, proponendo l‟italiano come lingua non più esclusivamente scritta, ma effettivamente parlata, trattando, nel primo capitolo, della radio e della televisione, (del cinema si parla nel terzo capitolo). Inoltre, mi sembra opportuno dedicare un paragrafo, seppur breve, alla situazione linguistica di Roma, non solo per il fatto che la capitale occupa un posto d‟eccezione nella storia linguistica italiana, ma soprattutto perché Moravia, romano, ambienta il suo romanzo La romana, oggetto della mia analisi, proprio a Roma: sono così partita dalla smeridionalizzazione del romanesco e dal suo avvicinamento al toscano nel Cinquecento per arrivare all‟epoca postunitaria, con l‟accentramento nella capitale dell‟amministrazione, della burocrazia e delle agenzie giornalistiche, poi della radio, delle case cinematografiche e della televisione, che hanno reso Roma il principale centro di diffusione della lingua nazionale.

Anteprima della Tesi di Martina Menghi

Anteprima della tesi: Dalla pagina allo schermo: analisi linguistica de "La romana" di Alberto Moravia e delle sue trasposizioni cinematografiche, Pagina 3

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Martina Menghi Contatta »

Composta da 333 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4856 click dal 03/06/2011.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.