Valori e Comportamento di Consumo: il Caso Linux e Windows

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 English Dictionary, 2004). La parola, dal punto di vista denotativo, presenta radici nella terminologia bellica tipica della poesia Inglese dell‟epoca (Klaeber, 1950), che riemergono oggi, dal punto di vista connotativo, nelle metafore del marketing, come guerrilla marketing (marketing warfare), battaglia dei brand (battle of brands) e killer brands (Stern, 2006). Per quanto riguarda la funzione, essa si riferisce alla funzione che il termine brand può avere all‟interno di una frase e da questo punto di vista è possibile considerare il termine sia come entità che come processo in quanto può essere inteso sia come parola che come verbo (Stern, 2006). In qualità di nome il brand si riferisce ad entità come persone, luoghi, cose e idee; in qualità di verbo si riferisce ai processi inclusi nel tentativo compiuto da un‟azienda di rendere un prodotto significativo (Calder & Reagan, 2001), come ad esempio l‟attribuzione di un nome ad un prodotto, il posizionamento, la comunicazione dei suoi benefici (Stern, 2006). Per quanto riguarda il luogo, il brand può essere considerato come situato in tre luoghi differenti : nel mondo, nella mente del soggetto e nel cyberspazio. Nel mondo il termine brand si riferisce ad un nome o un segno che è associato ad un prodotto; nella mente del consumatore indica una rappresentazione mentale, un‟idea o la percezione di un significato psicologico da parte del consumatore ( Tybout & Carpenter, 2001); nel cyberspazio denota un deposito di informazione (Stern, 2006). Infine per quanto riguarda la valenza, il termine brand rivela un‟ambivalenza che si riscontra nelle radici storiche dell‟uso del termine. La parola deriverebbe infatti dall‟antico germanico “brinn-ann” (to burn), ovvero “bruciare”, tale definizione presenterebbe un significato sia positivo che negativo. Positivo perché vi sarebbe un‟associazione con il bruciare come segno di identificazione, apparso nel XV secolo quando il brand si riferiva ad un marchio a fuoco che rappresentava “un segno di possesso impresso sul bestiame, i cavalli, ecc.” (Oxford English Dictionary, 2004), un significato che

Anteprima della Tesi di Laura Bolognino

Anteprima della tesi: Valori e Comportamento di Consumo: il Caso Linux e Windows, Pagina 4

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Psicologia

Autore: Laura Bolognino Contatta »

Composta da 64 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 302 click dal 07/06/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.