Fenomenologia e reminiscenze teologiche: aspetti del percorso filosofico del "primo" Heidegger

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

confronti del Cattolicesimo e causa di questa fu sicuramente anche il suo sfortunato periodo passato alla facoltà di Teologia. Molte sono le critiche contro questo particolare atteggiamento di Heidegger, etichettato come “opportunistico” sia da alcuni contemporanei e sia, soprattutto, dai posteri. Lo stesso Ott, in più di un'occasione, nella sua biografia sottolinea l'evidenza di tale atteggiamento. A mio parere, però, ciò avviene perché l'obiettivo principale del lavoro di Ott è quello di avallare l'ipotesi già diffusa di una coscienziosità e un proposito dell'adesione, da parte di Heidegger, al nazismo. Personalmente credo che la necessità di una tranquilla situazione economica personale, in quel periodo, abbia portato il giovane di Messkirch a nutrire una profonda speranza nei confronti dell'istituzione della Chiesa Cattolica, speranza che si trasforma in delusione dato che ci fu l'allontanamento dalla facoltà di Teologia per ordini superiori. Una scissione nei confronti dell'istituzione e per alcuni motivi, indubbiamente opportunistici ma anche accademici, nei confronti del credo; a conferma di questo si potrebbero notare il matrimonio con una donna protestante e il passaggio del filosofo stesso al protestantesimo. Bisogna dire, tuttavia, che Heidegger sul finire della sua carriera negli anni della senilità affermò che la sua fede è sempre stata cattolico-romana. Ritorniamo all'ordine cronologico della vita del filosofo. Va detto che Heidegger abbandonò la facoltà di Matematica e si iscrisse a quella di Filosofia, su consiglio del suo caro amico Laslowski, innanzitutto con l'intento di superare l'esame di laurea e, in un secondo momento, di coprire il ruolo di libero docente, in attesa che si liberasse una cattedra universitaria a Friburgo. Il primo imminente obiettivo venne raggiunto il 26 luglio del 1913: Heidegger venne proclamato dottore in Filosofia e come giudizio ottenne <>, la dissertazione presentata per la discussione di laurea ha per titolo La dottrina del giudizio nello psicologismo . Per quanto riguarda il secondo obiettivo, quello della libera docenza, bisogna specificare che fu Heinrich Finke, importantissimo professore e decano della facoltà di Filosofia di Friburgo, a incoraggiare Heidegger in questa direzione (ponendolo sotto la sua tutela). La dissertazione che presentò per l'esame di libera docenza fu intitolata La dottrina delle categorie e del significato in Duns Scoto e venne stampata dopo il superamento dell'esame (quindi dopo il mese 11

Anteprima della Tesi di Francesco Russo

Anteprima della tesi: Fenomenologia e reminiscenze teologiche: aspetti del percorso filosofico del "primo" Heidegger, Pagina 8

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Francesco Russo Contatta »

Composta da 115 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 693 click dal 09/06/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.